Inaugurato il nuovo pronto soccorso di Faenza, a cinque anni dall’inizio dei lavori

Investimento da quasi 5 milioni di euro. Sarà potenziato anche il personale, in particolare nelle ore notturne

Inaugurazione Pronto SoccorsoÈ stato inuagurato sabato pomeriggio, 9 novembre, alla presenza del presidente della Regione Stefano Bonaccini e del sindaco Giovanni Malpezzi, il nuovo Pronto soccorso dell’ospedale di Faenza. Erano inoltre presenti il direttore generale dell’Ausl Romagna Marcello Tonini, il direttore medico del presidio Davide Tellarini, il direttore del reparto Raffaella Francesconi, il direttore del servizio Attività tecniche Enrico Sabatini.

I lavori hanno riguardato complessivi 2.962 metri quadri coperti (1.332 costruiti ex novo e 1.630 ristrutturati) e 7.780 metri quadri di spazi esterni (3.380 di nuova viabilità e 4.000 di manutenzione straordinaria viabilità, parcheggi ed altre aree esterne).

Un intervento da 4,8 milioni di euro, di cui 3.750.000 finanziati dalla Regione e i restanti dall’Ausl.

I lavori sono iniziati nel maggio 2014. Due anni dopo si è dovuto procedere ad una variante dovuta a ritrovamenti archeologici e cambiamenti normativi. Successivamente, nel luglio 2017, la ditta affidataria ha comunicato di aver depositato pratiche per procedura di concordato, che ha ulteriormente spostato la data di fine lavori fino a oggi.

Sono state realizzate “un’ampia e luminosa” sala d’aspetto per pazienti cha accedono autonomamente, con una parte separata dedicata ai bambini; !un’ampia comoda e luminosa zona retro triage” dedicata all’attesa dei pazienti barellati, oltre a un’area ristoro. Sono presenti sei ambulatori comunicanti e la sala radiologica con una nuova attrezzatura digitale che permette un risparmio di dose del 30 percento, un’ampia zona di osservazione temporanea con monitor e un rapido collegamento con la Radiologia per la diagnostica maggiore se necessaria, con la Terapia Intensiva polivalente e con la Medicina d’urgenza.

Il reparto dispone di 17 medici più il primario, 37 infermieri e 19 oss più 2 coordinatori infermieristici. Con la nuova struttura saranno potenziati i percorsi fast track e i percorsi già in essere dedicati a particolari problematiche (violenza di genere, paziente fragile, paziente psichiatrico) con separazione dei flussi dei pazienti, maggior chiarezza nel percorso e riservatezza.

Sarà potenziato il personale – assicura in una nota l’Ausl – in particolare nella fascia notturna.

Nel corso del 2018 il Pronto soccorso di Faenza (Dipartimento di Emergenza Accettazione di primo livello) ha preso in carico 38.423 pazienti. Di questi, 4.291 hanno usufruito di un fast track pediatrico e 2.246 di un fast track ostetrico – ginecologico. Dati pressoché stabili anche per i primi 9 mesi dell’anno in corso

«Sappiamo bene- sottolinea il presidente della Regione, Stefano Bonaccini- quale importanza rivesta il Pronto soccorso per l’organizzazione di un ospedale e per l’idea che i cittadini si fanno dell’assistenza e delle cure; tanto è vero che abbiamo messo a punto uno specifico Piano regionale per migliorare ulteriormente la qualità dei servizi dei Pronto soccorso dell’Emilia-Romagna. E va proprio in questa direzione la struttura di Faenza, con quasi 10mila metri quadrati, tra spazi interni ed esterni, rinnovati o costruiti ex novo, ambienti pensati per la funzionalità di chi ci lavora e il comfort dei pazienti, tecnologie e attrezzature all’avanguardia. Parliamo di un investimento di quasi 5 milioni di euro – conclude Bonaccini – che si aggiunge alle risorse, ingenti, già rese disponibili per l’intero territorio regionale per rinnovare o costruire strutture laddove necessario, ma anche assumere nuovo personale in sanità, uno dei principali obiettivi che ci siamo posti da inizio mandato».

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20