“Morto nel 1945, nato nel 1981”: la gaffe nel cartello stradale di via Badiali

Pur se segnalato da molti cittadini, specialmente via web, il cartello che segna la data di nascita e di morte del medico non è stato sostituito

BadialiUna banale inversione di numeri e Alfredo Badiali – medico e combattente – sembra essere uomo che viaggiava nel tempo. Nato l’ 8 febbraio 1891, Badiali .è morto l’ 11 novembre 1945, ad appena 54 anni. Nel luglio di quest’anno, la vecchia targa della strada intitolata alla sua memoria, situata nel quartiere San Biagio, tra via Vicoli e via Lercaro, in prossimità del discount Lidl, è stata però sostituita con una nuova, nella quale si legge, ferma restando la data della morte, che egli è “rinato” nel 1981. A segnalare il caso è Alvaro Ancisi LpRa.

«La portentosa resurrezione non è sfuggita ai residenti e ai numerosi cittadini che frequentano la zona. La foto della targa è velocemente circolata sui social web, alimentando espressioni entusiastiche per il “Ritorno al futuro” dell’illustre concittadino. La notizia, finita anche su un quotidiano, è perciò diventata di pubblico dominio”. Dopo cinque mesi dal caso però la targa però è rimasta tal quale, perciò Ancisi chiede al sindaco di sistemare la questione in un’interrogazione. Il Comune era stato molto più veloce nell’ottobre scorso quando in via Po comparse l’erroraccio da matita blu: un apostrofo.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20