Anche la comunità ucraina in piazza a Ravenna contro la guerra. Le foto

Tanti giovani alla protesta di lunedì sera lanciata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil

Piazza del Popolo piena a Ravenna, lunedì 28 febbraio, per la manifestazione, indetta dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, a favore di una risoluzione pacifica del conflitto in Ucraina. L’appello è stato raccolto da decine di associazioni e partiti politici. Non meno di tremila i presenti: lavoratori, studenti, ragazzi, ma anche bambini.

Molti i giovani scesi in piazza con bandiere e cartelli contro la guerra. Protagonisti della manifestazione anche gli ucraini di Ravenna, preoccupati per parenti e amici rimasti nella loro nazione di origine.

Dopo l’introduzione di Roberto Baroncelli della Cisl, hanno parlato i rappresentanti di Anpi, Arci, Emergency e, in conclusione, Marcella D’Angelo della Cgil. Al termine degli interventi di associazioni e sindacati, la comunità ucraina di Ravenna ha cantato con orgoglio l’inno nazionale e, finita la manifestazione, ha sfilato per via Cairoli.

«Non è la guerra la soluzione alle controversie istituzionali. L’unica strada possibile per fermare il conflitto è il dialogo». Queste le parole della segretaria della Cgil Ravenna, che in conclusione ha anche ringraziato i lavoratori che hanno scioperato, mostrando il loro sostegno alla nazione attaccata dalla Russia.

Foto di Massimo Argnani

CGIL BILLB MANIFESTAZIONE 8 OTTOBRE 29 09 – 06 10 22
LEGACOOP PROGETTO DARE BILLB VOTA 01 – 08 10 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
HOT RAMEN BILLB 03 – 09 10 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22