Ecco i vincitori della maratona dei record Conquistato un titolo italiano assoluto

E per la prossima edizione si pensa a ripristinare la 30 km

In una calda giornata di sole, Tarik Marhnaoui in 2:20:15 e Catherine Bertone vincono la XVII Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte. Per la valdostana Catherine Bertone tripla soddisfazione, perché con il tempo di 2:39:19 ha conquistato anche il titolo italiano assoluto di maratona e ha fissato il nuovo record della corsa di Ravenna in campo femminile, superando quello di Maria Cocchetti del 2001. A vincere il titolo italiano maschile invece è stato Dario Santoro dell’Atletica Potenza Picena in 2:24:25, terzo alla maratona, dietro all’altro marocchino Mohammed El Kasmi, giunto 2° (2:22:33). Per il podio tricolore dietro a Santoro, Massimiliano Strappato dell’Atletica Osimo in 2:25:32 (4° tempo della maratona) e Massimiliano Brigo della Bovisio Masciago in 2:25:46 (5° alla maratona).

Tra le donne il podio della maratona è coinciso con quello del Campionato Italiano Assoluto Maratona, ovvero alle spalle della trionfatrice Bertone dell’Atletica Sandro Calvesi (2.39.19), Anna Spagnoli di Forlimpopoli dell’Atletica Futura (2:42:23), argento, e la sarda Claudia Pinna del Cus Cagliari (2:44:53), bronzo.

Per il secondo anno consecutivo, affluenza record, per la Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte, che ha superato le 6000 presenze nel corso della due giorni di manifestazione: 2757 gli iscritti alle due gare competitive (arrivati al traguardo 1041 alla maratona e 1353 alla mezza) e 3500 quelli che hanno partecipato a Family Run, 10 km e Urban Walking. Un risultato raggiunto con una gara in meno rispetto al 2014, la 30 km che tornerà il prossimo anno.

Sono state 34 le nazionalità presenti, un record per la manifestazione organizzata da Ravenna Runners Club. Emozionante la partenza preceduta da un lunghissimo biscione colorato che per disperdersi ci ha messo 5 minuti. Le cheerleaders dei Chiefs hanno colorato e animato la zona di partenza e arrivo in via di Roma per tutta la gara, mentre i giocatori dei Chiefs in divisa hanno fatto da cordone all’avvio.

Molto contento il vincitore della maratona, portacolori della Colleferro Atletica: “Sonopartito solo e sono arrivato solo – commenta il marocchino Marhnaoui -. E’ la prima volta che vengo a Ravenna, mi piace correre la mezza, ma questa volta ho pensato di provare la maratona e sono molto contento perché ho migliorato anche il mio personale. Il percorso è bellissimo: i primi due giri mi sono piaciuti meno perché ci sono tante curve, ma gli ultimi tre in rettilineo sono proprio nelle mie corde, perché si corre tanto. Per me è stata una bellissima giornata e sono contentissimo”.

Felice a metà il campione italiano pugliese Santoro: “Innanzitutto sono soddisfatto per il titolo italiano, ma non per il tempo. Nella prima parte mi sono lasciato andare a strappi e dal 30 km ho corso coi crampi. Se fosse stata un’altra maratona mi sarei fermato, ma c’era in palio il titolo italiano e sono andato avanti. Riparto da qui per fare meglio la prossima volta. Ringrazio chi è venuto da Manfredonia a sostenermi e dedico il titolo a mio figlio di 4 anni, a mia moglie e alla mia famiglia”.

Sprizza gioia da tutti i pori Catherine Bertone, valdostana di padre italiano nata in Turchia: “Dedico la vittoria del titolo alla parte italiana della famiglia. E’ la prima volta che sono a Ravenna, è una bella corsa, molto paesaggistica, è bello correre tra i monumenti. Sono felicissima per il titolo e al record della manifestazione non avevo nemmeno pensato”.

La mezza maratona. Il riminese Gianluca Borghesi dell’Atletica Imola Sacmi ha vinto la mezza maratona (1:10:49), davanti al marocchino dell’Edera Forlì Smail Charfaoui (1:11:06), secondo, e all’altro marocchino Abderrazak Haoul del Salcus (1:12:36). Borghesi a Ravenna è di casa e quest’estate aveva già vinto la Ravenna Night Run. “È stata dura correre con questo caldo inaspettato a novembre, si è fatto sentire durante la gara. Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto, perché ho ripreso ad allenarmi da tre settimane. In estate l’idea era di partecipare alla maratona, ma ho avuto qualche acciacco ultimamente e così ho dovuto rinunciare e ho deciso di fare la mezza”.

Prima assoluta e subito vincente Francesca Iachemet del’Atletica Trento (1:20:17), che ha tagliato il traguardo prima di Paola Dal Mas della Libertas Porcia (1:21:05) e della terza classificata Valentina Menonna dell’Atletica Candelo (1:23:54). “Sono contentissima per il tempo, che è buonissimo – commenta Iachemet -. È la prima volta che vengo a Ravenna e uno dei motivi è stato proprio la possibilità di correre passando accanto a sette degli otto monumenti patrimonio dell’Unesco. Complimenti all’organizzazione e speriamo di rivederci il prossimo anno”.

Alla 10 km ha partecipato anche l’assessore allo Sport Guido Guerrieri che ha terminato la sua corsa a un’ora e cinque minuti, ma il suo entusiasmo non è per il tempo ma per la bellissima giornata di sport. “È stato uno spettacolo bellissimo. Vedere alla partenza un biscione interminabile di cui non si vedeva la fine è stato entusiasmante. Una vera giornata di festa per la città. La Maratona è cresciuta è diventata un evento di richiamo, cominciato sabato con la Family Run. Ancora una volta sono stati raggiunti numeri altissimi e importantissimi”.

Un altro successo, dunque, per Ravenna Runner Club. “Per mettere in piedi una manifestazione del genere ci vuole tanta passione – ammette il presidente Stefano Righini -. Siamo stati baciati anche dal clima, è stata una giornata bellissima e calda. La partenza è stata emozionante: dallo sparo all’ultimo atleta sono passati 5 minuti. Siamo stati gratificati quest’anno dalla Fidal con il Campionato Italiano Assoluto Maratona, un riconoscimento che ci fa piacere e premia il lavoro fatto in questi anni. Una volta la maratona di Ravenna era piccola, ora no. La soddisfazione è grande perché la maratona è sempre più internazionale. Un ringraziamento alle autorità, alle forze dell’ordine, agli sponsor e ai volontari, essenziali per la realizzazione dell’evento”.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20