Il Ravenna non molla mai: piega il Bisceglie ai rigori e va in finale con il Monza

Calcio Serie D / Nella semifinale della Poule scudetto i giallorossi battono i pugliesi al termine di un match dalle grandi emozioni, deciso dagli undici metri. I ravennati raggiungono i pugliesi per ben due volte: la prima con Broso, la seconda con Forte in pieno recupero. Dal dischetto è invece decisivo Venturi

Bisceglie-Ravenna 8-9 ai rigori (2-2 tempi regolamentari)
BISCEGLIE: Testa, Biancola (22’ st Del Vino), Raucci, Diop, Petta, Miale, Partipilo (38’ st Posillipo), Risolo, Lattanzio, Montinaro (31’ st D’Aiello), Pettiti. A disp.: Di Franco, Pistola, Vaccaro, Cioffi, Cerone, Moccia. All.: Ragno.
RAVENNA: Venturi, Venturini, Rrapaj, Derjaj (15’ st Pregnolato), Lelj, Mandorlini (31’ st Graziani), Broso, Forte, Innocenti, Selleri, Luzzi (24’ st Boschetti). A disp.: Spurio, Giacomoni, Mingozzi, Larese, Sabba, Ambrogetti. All.: Antonioli.
ARBITRO: Colombo di Como (assistenti Poma e Fulin).
RETI: 23’ pt Lattanzio, 9’ st Broso, 28’ st Raucci, 48’ st Forte.
SEQUENZA RIGORI: Lattanzio gol, Forte gol, Posillipo parato, Venturini fuori, Raucci gol, Innocenti gol, Petta gol, Pregnolato gol, Miale gol, Broso gol, Pettiti gol, Selleri gol, Diop gol, Rrapaj gol, Risolo parato, Venturi gol.
NOTE – Ammoniti Montinaro, Raucci, Miale, Partipilo, Testa, Diop e Selleri.

L’esultanza dei giocatori del Ravenna

È un Ravenna che non molla mai, nemmeno nella semifinale della Poule scudetto, e che grazie al successo ai rigori sul Bisceglie approda alla finalissima. Un gol di Forte in pieno recupero regala infatti il pareggio ai giallorossi, capaci già a inizio ripresa di acciuffare i pugliesi con Broso e bravissimi dal dischetto a chiudere a proprio favore la sfida. L’altro eroe della serata è il portiere Venturi, che neutralizza due penalty e che realizza quello decisivo, facendo esplodere la gioia dei compagni e dei tifosi bizantini in terra marchigiana. Nell’ultimo atto della stagione la squadra di Antonioli affronterà il Monza, che nel pomeriggio ha superato 1-0 la Sicula Leonzio con il gol al 7’ della ripresa di Perini: appuntamento con la finale di venerdì alle ore 17, sempre a Fermo, che sarà trasmessa in diretta su Sportube Webtv.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

La partita non offre grandi emozioni fino al vantaggio del Bisceglie al 23’ del primo tempo firmato da Lattanzio, che sfrutta al meglio l’assist di Montinaro. La reazione dei giallorossi è quasi immediata e, dopo un gol di Broso annullato in maniera inspiegabile (32′), passa dai piedi di Forte, che al 39’ colpisce la traversa. Nella ripresa il Ravenna si riversa nella trequarti avversaria e pareggia il conto al 9’: Broso controlla il passaggio di Innocenti e supera Testa. I pugliesi però non ci stanno e tornano davanti al 28’ con Raucci, svelto nell’insaccare dopo che Partipilo aveva colpito la traversa su punizione. Il tecnico Antonioli inserisce Graziani al posto di Mandorlini ed è un assedio ravennate, con palle gol a ripetizione: al 36’ st Miale libera sulla linea sul tiro di Broso, al 38’ si registra una trattenuta in area su Innocenti non sanzionata dall’arbitro e al 41’ lo stesso attaccante sfiora il palo con una conclusione a botta sicura. In pieno recupero il Ravenna fa crollare il bunker del Bisceglie, grazie a Forte che infila di sinistro Testa: pareggio e si va ai rigori senza passare dai supplementari. Dagli undici metri Venturi para il tiro di Posillipo, ma subito dopo Venturini spara fuori, poi si va a oltranza e il portiere si ripete sulla conclusione centrale di Risolo. Il numero 1 giallorosso si prende la responsabilità e non sbaglia: vincono i giallorossi, che si qualificano per la finale contro il Monza.

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21