Il Ravenna sale a Pordenone per puntare al primo “scalpo” eccellente della stagione

Calcio C / Difficile trasferta per i giallorossi, attesi dall’undici neroverde che negli ultimi due anni ha visto sfumare la B nelle semifinali playoff. Antonioli: «Non voglio vedere più la squadra senza personalità o afflosciarsi avanti alle prime difficoltà»

Lelj Tommaso

Il capitano giallorosso Tommaso Lelj

Alla ricerca dell’impresa con una delle grandi del campionato: è quello che punta il Ravenna, a un acuto finora mancato, nella durissima trasferta di Pordenone. Domani, domenica 8 ottobre, si gioca al “Bottecchia” alle ore 14.30 (direzione di gara affidata a Daniele De Santis di Lecce, assistito da D’Elia e Niedda) al cospetto di una delle favorite alla promozione in B, traguardo sfuggito di poco ai friulani negli ultimi due anni (un secondo e un terzo posto in regular season e poi due eliminazioni in semifinale playoff). «Ce la metteremo tutta per portare a casa un risultato positivo – assicura l’allenatore Mauro Antonioli – e la cattiveria agonistica dovrà essere la nostra arma in più in questa partita contro quella che io reputo una delle favorite assolute per il salto. Nonostante la sconfitta col Padova abbiamo un buon morale e una buona classifica, però non vorrei che subentrasse l’idea che dobbiamo perdere perché i nostri avversari sono più forti. Non voglio fare la parte dell’agnello sacrificale».

I neroverdi di Colucci sono ancora imbattuti, ma nelle ultime 4 giornate hanno collezionato tre pareggi. Il Ravenna si affida anche alle statistiche, in quanto gli unici due precedenti della storia in terra friulana si sono conclusi con altrettante vittorie dei giallorossi: 2-1 il 10 maggio 1959 e 1-0 il 30 aprile 1989. «Il Pordenone ha un organico fortissimo, giocatori di qualità, l’abitudine a stare in vetta e partite simili si giocano mettendoci cattiveria, grinta e agonismo, ma anche qualità tecniche e la giusta personalità nei momenti di difficoltà. Non voglio più vedere la squadra afflosciarsi alle prime difficoltà, come è successo mercoledì col Padova».

FAMILA HOME MRT 19 – 25 09 19

Per questa partita come al solito il tecnico del Ravenna deve guardare in infermeria nella quale è finito anche Selleri, vittima di un infortunio nei primi minuti del match contro il Padova, che si aggiunge a Barzaghi, Lucarini e Tabacchi. Prima convocazione, invece, per Broso, rientrato in pieno nel gruppo da pochi giorni a quattro mesi dall’infortunio patito nella semifinale di Poule Scudetto della Serie D.

Le partite (ottava giornata, domenica 8 ottobre): ore 14.30 Fano-Renate, Bassano-Teramo, Modena-AlbinoLeffe, Pordenone-Ravenna; ore 18.30 FeralpiSalò-Mestre, Padova-Sudtirol, Sambenedettese-Santarcangelo: lunedì ore 18.30 Reggiana-Vicenza, Triestina-Fermana. Riposa: Gubbio.

Classifica: Bassano 16 punti; Renate*, Pordenone e Sambenedettese 15; Vicenza* 14; Padova*  13; Fermana e Mestre 11; AlbinoLeffe 10; FeralpiSalò e Ravenna 9; Sudtirol 8; Triestina* e Teramo* 6; Reggiana* e Gubbio 5; Santarcangelo 4; Fano* 3; Modena 0 (* una gara in meno).

RAVEGAN HOME BILLB 16-30 09 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19