La Conad si conferma “mangia-grandi” e supera al tiebreak la capolista Mondovì

Volley A2 femminile / Trascinata dalla statunitense Washington, al debutto al PalaCosta, la formazione ravennate riesce a piegare in cinque set le piemontesi al termine di un match combattuto e nervoso

Ravenna-Mondovì 3-2
(25-23, 25-21, 18-25, 21-25, 15-11)
CONAD RAVENNA: Menghi 12, Kajalina 13, Aluigi 9, Washington 18, Scacchetti, Bacchi 9, Paris (L); Ceroni, D’Odorico 4, Panetoni. Ne: Torcolacci, Vallicelli. All.: Angelini.
LPM BAM MONDOVÌ: Camperi 8, Tonello 7, Demichelis, Rivero 22, Rebora 13, Bici 24, Agostino (L); Costamagna, Rolando. Ne: Mazzotti, Sciolla, Biganzoli. All.: Delmati.
ARBITRI: Noce di Frosinone e Dell’Orso di Pescara.
NOTE – Ravenna: bs 6, bv 2, errori 25, muri 12; Mondovì: bs 18, bv 7, errori 21, muri 2. Durata set: 25’, 27’, 23’, 29’, 16’ (tot. 120’). Spettatori: 250. Prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Lamberto Malatesta, direttore sportivo della Teodora Imperatrice di fine anni ’80.

Muro Menghi Kajalina Contro Mondovi

Il muro di Menghi e Kajalina nel corso del match vinto contro Mondovì

La Conad si conferma formazione “mangia-grandi” e grazie a una bellissima prestazione, tutto cuore e orgoglio, supera al tiebreak la capolista Mondovì. Spinta dalla centrale statunitense Washington, che all’esordio sul taraflex del PalaCosta realizza ben 18 punti (top scorer tra le biancorosse), le ravennati riescono a trovare la forza di spuntarla nel set decisivo dopo essere state raggiunte sul 2-2 dopo essere state in vantaggio di due frazioni. Al fischio d’inizio Angelini schiera in campo capitan Bacchi e Aluigi in attacco, Kajalina opposto, Washington e Menghi centrali, Scacchetti al palleggio e Paris libero. Dall’altra parte della rete il tecnico Delmati dispone in attacco Rivero e Camperi (al posto di capitan Biganzoli infortunata), Bici opposto, Tonello e Rebora centrali, Demichelis alla regia e Agostino libero.

Nel primo periodo parte col piglio giusto l’Olimpia Teodora che con tre punti di Washington si porta 3-1. La risposta ospite è però immediata e Mondovì trova subito pareggio e sorpasso sul 3-5, prima che il muro di Menghi segni il contro-sorpasso sul 7-6. Il set è combattutissimo e costellato di cambi di leadership con l’ace di Rebora a firmare il 7-8 e l’immediata risposta di Kajalina che mette a segno il muro del 9-8. Le ospiti provano la fuga grazie a un altro ace, stavolta di Bici, per il 9-11, ma la reazione di Ravenna è nuovamente pronta e il muro di Aluigi vale il nuovo vantaggio sul 13-12. Kajalina con l’ace griffa il 14-12, ma Mondovì trova un altro gran parziale sul servizio di Rivero, tornando avanti 16-18. È ancora l’opposto estone a guidare la riscossa delle padrone di casa: i suoi muri valgono il sorpasso sul 19-18 e l’allungo decisivo sul 22-20. La Conad non sbaglia più nulla e chiude il set per 25-23 sull’errore al servizio di Costamagna.

Mondovì entra in campo in cerca di rivincita nel secondo set e vola subito sul 2-5, ma la Conad si rimette presto in carreggiata anche grazie a un fortunoso ace di Washington che vale il 4-5. Il muro di Bacchi vale il sorpasso sul 7-6 e la capitana si ripete poco dopo firmando un mini-allungo sul 15-13. Il turno di servizio di Bici regala il parziale con cui le ospiti superano e allungano a loro volta sul 15-18, ma nell’ultima parte di set la Conad cambia marcia grazie a Washington e alle battute della giovane Ceroni. Due muri della centrale americana valgono il sorpasso sul 20-19 e la fuga definitiva sul 22-19, prima che Aluigi chiuda i conti per 25-21 portando le padrone di casa avanti per 2-0.

L’avvio del terzo parziale è nuovamente favorevole alle ospiti, che con l’ace di Bici si guadagnano il vantaggio sul 5-8. Qualche errore di troppo al servizio blocca le velleità di rimonta della Conad che soffre ancora il servizio di Rivero finendo sotto 9-16. L’ingresso in battuta di Panetoni regala nuova linfa alle padrone di casa che tornano sotto sul 13-16, ma non riescono a completare l’aggancio e nell’ultima parte di set vedono allungarsi il divario dalle avversarie. Le ragazze di Coach Angelini sbagliano ancora troppi servizi e l’ace di Rivero chiude il parziale per 18-25 prolungando la partita.

Esultanza Finale Conad Contro Mondovi

L’esultanza finale delle giocatrici giallorosse

Nella quarta frazione a partire meglio è ancora Mondovì che grazie a Camperi allunga subito sul 2-7 al termine di uno scambio combattutissimo. Le ospiti contestano una chiamata arbitrale e Delmati viene punito con il cartellino rosso del 4-7, poi il muro di Menghi riduce ulteriormente le distanze sul 6-8. Ravenna trova la parità prima a quota 11, poi a 13 grazie a un altro cartellino rosso inflitto dagli arbitri alle troppo nervose ospiti. Delmati viene espulso dalla partita e il nervosismo delle piemontesi si trasforma in carburante per il finale di set. Il muro di Washington vale il 15-14, ma Mondovì sorpassa sul 18-20 e, nonostante l’immediata parità conquistata dall’Olimpia Teodora grazie a D’Odorico sul 20-20, riesce a forzare il tie break grazie a due ace consecutivi di Rivero che valgono il 21-25 finale.

Le biancorosse trovano la partenza giusta nel tiebreak grazie a due punti di Washington si portano subito 3-1. Le padrone di casa allungano sul 6-3 e mantengono la concentrazione dopo il cambio di campo quando Kajalina firma il 10-6. La Conad non sbaglia più nulla e chiude i conti sfruttando l’errore al servizio di Rebora per il 15-11 che vale il definitivo 3-2.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Simone Angelini (tecnico Conad Ravenna): «Prima di tutto devo fare un grandissimo applauso a tutte le ragazze, perché da tutte è arrivato un grosso contributo alla squadra. E’ stata una bellissima reazione dopo la brutta trasferta di Olbia. Non siamo ancora guariti al 100% ma almeno ora abbiamo il morale alto. Ora ci aspetta un’altra partita in casa, domenica con Soverato, e sono convinto che questi due punti ci daranno un grosso slancio morale e di concentrazione perché, fondamentalmente, è stata proprio la concentrazione che ci è mancata nelle scorse partite».

Risultati (28ª giornata): Savallese Millenium Brescia-Battistelli San Giovanni in Marignano 3-0, Volley Soverato-Golem Olbia 3-1, Ubi Banca San Bernardo Cuneo-Golden Tulip Volalto Caserta 3-0, Delta Informatica Trentino-Zambelli Orvieto 2-3, Sorelle Ramonda Ipa Montecchio-Barricalla Collegno 1-3, P2P Givova Baronissi-Sigel Marsala 2-3, Conad Olimpia Teodora Ravenna-LPM Bam Mondovì 3-2, Fenera Chieri-Bartoccini Gioiellerie Perugia 3-0. Riposo: Club Italia Crai.

Classifica: Mondovì 62 punti; Cuneo* 58; Brescia* 57; San Giovanni Marignano 56; Chieri 53; Trento 51; Soverato* 48; Orvieto* e Club Italia* 43; Collegno* 42; Ravenna* 41; Baronissi 29; Olbia 23; Montecchio* 22; Perugia* 19; Marsala* 17; Caserta* 8 (* una gara in meno).

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22