Ritrovata la strada giusta, la Conad supera Soverato e torna in zona playoff

Volley A2 femminile / Importante e prezioso successo delle ravennati, che sconfiggono in quattro set in rimonta le insidiose calabresi e raggiungono a quota 44 punti Orvieto e Collegno

Ravenna-Soverato 3-1
(22-25, 25-23, 25-15, 25-18)
CONAD RAVENNA: Washington 10, Scacchetti 2, Bacchi 20, Menghi 11, Kajalina 16, Aluigi 13, Paris (L); Ceroni, D’ Odorico, Panetoni. Ne: Torcolacci, Vallicelli. All.: Angelini.
VOLLEY SOVERATO: Donà 5, Frigo 8, Pizzasegola 1, Gray 26, Bertone 8, Mc Mahon 12, Cecchetto (L); Gajewska 3, Valli, Taborelli 2. Ne: Formenti. All.: Barbieri.
ARBITRI: Sabia di Potenza e Mesiano di Bologna.
NOTE – Ravenna: bs 7, bv 5, errori 11, muri 7; Soverato: bs 7, bv 4, errori 18, muri 6. Durata set: 24′, 26′, 19′, 23′ (tot. 92′). Spettatori: 400.

Muro Kajalina E Washington Contro Soverato

Il muro di Kajalina e Washington nel match contro Soverato

Bella e importante vittoria in rimonta della Conad, che al PalaCosta batte in quattro set un ostico avversario come il Soverato grazie a una positiva prestazione di squadra, con ben cinque giocatrici in doppia cifra. Con questi tre punti le ravennati tornano in zona playoff, superando il Club Italia (tra l’altro prossimo avversario, nella trasferta di Milano in programma sabato prossimo) e raggiungendo a quota 44 punti Orvieto e Collegno, precedendoli però in virtù del maggior numero di successi.

Sestetti titolari Al fischio iniziale il tecnico Angelini conferma il sestetto vittorioso mercoledì scorso contro Mondovì: capitan Bacchi e Aluigi in banda, Kajalina opposto, Washington e Menghi centrali, Scacchetti al palleggio e Paris libero. Per le ospiti il coach Barbieri dispone in campo Donà e McMahon in posto 4, Gray opposto, Frigo e Bertone centrali, Pizzasegola al palleggio e Cecchetto libero.

Primo set Parte bene l’Olimpia Teodora che si porta subito sul 2 a 0 grazie alla capitana Bacchi. Il muro di Washington vale l’8-4 e la stessa centrale americana firma poco dopo il +5 sul 10-5. Le ospiti reagiscono e trovano un ottimo parziale sul turno di servizio di Pizzasegola, guadagnando la parità a quota 14. Ancora guidata dai punti della capitana Bacchi la Conad prova un nuovo allungo sul 17-15, ma Soverato reagisce trovando il primo sorpasso sul 18-19. Ravenna torna avanti 21-20, ma l’ace di Frigo aiutato dal nastro per il 21-22 taglia le gambe alle padrone di casa che perdono la concentrazione nel finale di set e cedono per 22-25.

Secondo set Si torna in campo con capitan Bacchi al servizio e Soverato che, al termine di un lungo scambio fa suo il primo punto. Dopo un parziale di 0-5 coach Angelini è costretto a chiamare a sé le sue ragazze ma alla ripresa del gioco Soverato aumenta ancora di un punto il proprio vantaggio. Finalmente arriva la prima segnatura di Ravenna (6-1) ed è l’inizio della riscossa. Due attacchi di Aluigi riportano sotto le padrone di casa (5-7) e questa volta è Barbieri a chiedere il time out. La Conad Ravenna ritrova grinta e concentrazione e Kajalina mette a terra la palla dell’8 pari. Un attacco di Lucia Bacchi porta per la prima volta avanti nel set l’Olimpia Teodora (10-9). Nella fase centrale della frazione di gioco si procede con le ospiti che mantengono un vantaggio di due punti. Con una palla sporca di Kajalina in difesa e un errore in attacco di Soverato, Ravenna passa avanti di nuovo 18 a 17. Sono le centrali Washington e Menghi a mettere a terra due palle importanti (20-18). Le calabresi non mollano e prima ritrovano la parità, poi mettono la freccia e sorpassano (21-22). Ma le emozioni non finiscono qui. Ravenna ripassa avanti con Kajalina e Washington ed è poi la stessa centrale americana a infiammare il PalaCosta chiudendo sul 25-23.

Terzo set L’avvio vede le ospiti mettere a segno i primi due punti, ma è poi Ravenna a passare avanti 5 a 3. Soverato ristabilisce la momentanea parità. Nelle fasi successive l’Olimpia Teodora gioca come sa e allunga sul 12 a 7. Soverato non ci sta e torna a soffiare sul collo delle ravennati (12-9). Le ragazze di coach Angelini sono concentratissime e con un ace di Scacchetti e un attacco vincente del capitano si riportano a +5 sul 17 a 12. Kajalina mette a terra due palle imprendibili, Paris difende splendidamente e Aluigi conclude una prima e una seconda volta con successo (21-13). Il punto del 22 a 14 è di Sara Menghi. Il set si chiude con un super muro di Chiara Scacchetti e un ace di Anna Kajalina sul punteggio di 25 a 15.

Quarto  set Le battute iniziali sono all’insegna dell’equilibrio. Kajalina al servizio realizza un ace, Washington e Bacchi portano la Conad Ravenna a guidare 8 a 5. Soverato però è un avversario tenace e si fa sotto di nuovo pericolosamente (10-9). Sospinte dal calore degli oltre quattrocento tifosi accorsi al PalaCosta, l’Olimpia Teodora ci crede e con Aluigi, protagonista di un’ottima prestazione, incrementa il vantaggio (14-10). Contribuiscono ad alimentare il vantaggio (17-11) alcuni errori delle ospiti che però non mollano ancora e si riportano a -4. Poi è capitan Bacchi a far volare Ravenna sul 22-17. Due muri di Menghi e Aluigi chiudono le ostilità sul 25 a 18 e fanno alzare in piedi tutto il PalaCosta per salutare un nuovo successo della Conad Olimpia Teodora Ravenna.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Simone Angelini (tecnico Conad Ravenna): «Nel primo set siamo partiti bene, poi il doppio cambio delle avversarie ha cambiato le carte in tavola e nel finale ci hanno sorpreso e sorpassato. Nel secondo siamo partiti malissimo, ci siamo però ripresi subito grazie a una grandissima reazione di squadra. Come sempre devo dire brave a tutte, perché quella di stasera è stata un’altra grande prova di squadra. Due partite di fila giocate bene speriamo siano un buon segnale e che ci diano un buon morale per continuare nella lotta playoff. Ora abbiamo ancora qualche partita per mettere a posto la nostra classifica. Non dobbiamo mollare, non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo darci sempre dentro perché ogni punto sarà fondamentale per riuscire a scalare qualche posizione».

Risultati (29ª giornata): Ubi Banca San Bernardo Cuneo-Club Italia Crai 3-0, Conad Olimpia Teodora Ravenna-Volley Soverato 3-1, Bartoccini Gioiellerie Perugia-Delta Informatica Trentino 0-3, Sigel Marsala-Savallese Millenium Brescia 0-3, Golden Tulip Volalto Caserta-Fenera Chieri 0-3, Barricalla Collegno-Zambelli Orvieto 3-2, LPM Bam Mondovì-Sorelle Ramonda Ipa Montecchio 1-3, Golem Olbia-P2P Givova Baronissi 3-0. Riposo: Battistelli San Giovanni in Marignano .

Classifica: Mondovì 62 punti; Cuneo* 61; Brescia* 60; San Giovanni Marignano* e Chieri 56; Trento 54; Soverato* 48; Ravenna*, Orvieto* e Collegno* 44; Club Italia* 43; Baronissi 29; Olbia 26; Montecchio* 25; Perugia* 19; Marsala* 17; Caserta* 8 (* una gara in meno).

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22