«Mi manda Pozzecco». Alla Rekico arriva Zampa, promettente azzurro Under 20

Basket B/ La guardia/ala di Trieste ha firmato un contratto biennale, con l’opzione per una terza stagione. «Sin dal primo allenamento lavorerò duramente per calarmi al meglio in questa nuova realtà»

Mattia Zampa Azione

La guardia/ala Mattia Zampa in azione

Da Trieste a Faenza, passando dalla C Silver alla nazionale Under 20. Nonostante abbia soltanto 19 anni, la carriera di Mattia Zampa è già stata ricca di soddisfazioni: gli sono infatti bastate poche stagioni per mettere in mostra tutte le sue doti fisiche e atletiche. Qualità che non sono sfuggite alla dirigenza della Rekico, decisa a puntare su di lui per il prossimo campionato, prendendolo dalla Servolana (C Silver del Friuli Venezia Giulia) con un contratto biennale con l’opzione per una terza stagione. Grande merito per la crescita della giovane guardia\ala è di Franco Pozzecco, babbo di Gianmarco e vice coach della Servolana, che lo ha allenato duramente, preparandolo per la sua prima esperienza lontano da casa. Allenamenti che hanno dato i frutti sperati, tanto che a gennaio è stato convocato per il raduno della nazionale Under 20. Zampa è ora pronto a conquistare Faenza.

Nato a Trieste il 14 gennaio 1999, Zampa è una guardia\ala di 195 cm che ha nella fisicità e nella tecnica le sue armi in più. Dopo aver iniziato a giocare a pallacanestro nel settore giovanile dell’Azzurra Trieste dove ha militato dall’Under 15 all’Under 18, è passato nel 2016 alla Servolana nella C Silver del Friuli Venezia Giulia, giocando per due stagioni in prima squadra e in Under 20. Le sue ottime prestazioni hanno destato l’interesse del commissario tecnico Eugenio Dalmasson che a gennaio lo ha convocato per un raduno della nazionale Under 20. Un percorso da record per un ragazzo che militava in C Silver.

«Credo che Faenza sia la società giusta per crescere e maturare – spiega Zampa -. Giocherò in un club ambizioso che mi darà la possibilità di mettermi in mostra anche in Serie B, ma dovrò essere bravo a ritagliarmi minuti in un organico che ha tanta qualità. Sin dal primo allenamento lavorerò duramente per calarmi al meglio in questa nuova realtà, mettendomi al servizio dell’allenatore che sono certo mi aiuterà molto nel mio percorso per diventare un giocatore di pallacanestro. L’aggressività in difesa e l’impegno, credo siano le mie caratteristiche migliori».

Il giocatore conclude dicendo che «quella ai Raggisolaris sarà la mia prima esperienza lontano da Trieste e devo ringraziare la Servolana che mi ha dato la possibilità di provare questa nuova avventura. In quella società sono cresciuto molto con Franco Pozzecco, allenatore che considero come un nonno, e che mi ha fatto lavorare con allenamenti mirati per migliorare i fondamentali. Anche suo figlio Gianmarco mi ha dato tanti consigli ed è stato un onore potermi allenare qualche volta anche con lui».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20