Al via l’avventura dell’OraSì tra l’entusiasmo dei tifosi: prima tappa a Piacenza

Basket A2 / Domani, domenica 7 ottobre (ore 18), i giallorossi affrontano in trasferta l’Assigeco. Mazzon: «Ogni piccolo dettaglio farà la differenza». Presentata la squadra alla sede dello sponsor Unigrà

Orasi Presentazione

Anche i sindaci di Ravenna e Conselice alla presentazione dell’OraSì

Il momento è arrivato: domani, domenica 7 ottobre, scatta il campionato di Serie A2 e per l’OraSì il debutto sarà a Piacenza (ore 18, diretta LNP Tv Pass) sul parquet dell’Assigeco. Come ogni partenza l’attesa è tangibile in ogni piazza: da Ravenna si muoveranno per esempio quasi un centinaio di tifosi al seguito di una squadra che sarà al completo in occasione del match di apertura del campionato.

«Siamo felici di iniziare il campionato – presenta il match il tecnico Andrea Mazzon – e ovviamente sappiamo che sarà una stagione emozionante e molto intensa, dove ogni piccolo dettaglio farà la differenza. La squadra sta lavorando con serietà e abnegazione ma è ovvio che per alcuni questo sarà il debutto assoluto, mi auguro che questo non li limiti o possa fare loro qualche brutto scherzo. Le risposte che stiamo avendo dal gruppo sono buone, ma poi la verità ce la darà il campo».

Sempre alla vigilia dell’esordio, nella sede di Unigrà, a Conselice, è stata presentata ufficialmente la rinnovata OraSì. Presenti i sindaci di Ravenna, Michele De Pascale, e di Conselice, Paola Pula, il moderatore Alessandro Mamoli ha chiamato innanzitutto in causa il padrone di casa Gian Maria Martini, amministratore delegato di Unigrà: «Il significato della nostra sponsorizzazione è lo stesso di quando iniziammo questa esperienza quattro anni fa. Innanzitutto il rapporto personale ottimo con il presidente Vianello, del quale supportiamo la passione per questo sponsor, poi vogliamo rafforzare il legame col territorio e con le istituzioni, con il quale abbiamo un dialogo proficuo. Infine, il progetto-OraSì, che tramite questo veicolo del basket è in continua evoluzione».

«E’ una stagione di grandi cambiamenti per noi – aggiunge il presidente del Basket Ravenna, Roberto Vianello – nella squadra e in società. Abbiamo cominciato un nuovo corso, con un coach e un direttore generale di assoluto spessore. La risposta della città è molto positiva, ricordiamoci che Ravenna è sempre stata una città di pallavolo, ma anno dopo anno ci siamo conquistati uno spazio importante, come le presenze al Pala De Andrè testimoniano. Da tifoso vorrei fare meglio dell’anno scorso e far divertire il nostro pubblico».

«Tante persone oltre a me hanno scelto Ravenna – spiega il direttore generale Julio Trovato – come dice lo slogan della campagna abbonamenti. Da parte mia qui ho trovato valori umani e professionali, oltre a obiettivi da raggiungere. Abbiamo 450 ragazzi tra mini basket e settore giovanile, uno degli obiettivi che mi sono posto è quello di crescere sotto questo punto di vista e far sì che i tanti giovani della prima squadra rappresentino uno stimolo per tutti loro».

«Il matrimonio tra Basket Ravenna e gruppo Unigrà – sottolinea il sindaco Michele De Pascale – merita la massima gratitudine da parte della città nei confronti del main sponsor e anche di Conselice. A Ravenna si respira un grande movimento che porta al palazzo bambini, ragazzi e genitori, sta crescendo anno dopo anno una cultura cestistica che tempo fa non esisteva. Anche per questo il Comune ha investito in una nuova struttura che verrà a costare 15 milioni, avrà una capienza di 5.500 posti e risolverà i problemi di coesistenza con altre iniziative che sono inevitabili al Pala De Andrè».

E’ poi scattata la presentazione della squadra, con il microfono per il capitano Stefano Masciadri: «Ho sposato il nuovo progetto di Ravenna e non vedevo l’ora di iniziare, tutti noi vogliamo dare il massimo e fare meglio dell’anno scorso». Il sigillo alla conferenza arriva dal coach Andrea Mazzon: «Sono venuto a Ravenna anche sulla spinta di quello che avevo visto e sentito su questa società e questa squadra. Ci ho pensato pochissimo prima di accettare la proposta. Stiamo portando avanti un progetto importante, c’è una grande organizzazione e se riusciremo a gestire bene anche le sconfitte che inevitabilmente arriveranno potremo fare davvero ottime cose nel campionato che inizia domani. Le grandi squadre nel mondo sono quelle che difendono bene e muovono tanto la palla, anche l’OraSì dovrà cercare di giocare in questo modo. A Ravenna i tanti ragazzi che abbiamo possono lavorare bene e crescere, qui hanno l’opportunità di diventare qualcuno per le strutture e la professionalità che potranno sfruttare».

Il programma (prima giornata): domenica 7 ottobre, ore 12, Verona-Fortitudo Bologna; ore 18, Montegranaro-Jesi, Cagliari-Forlì, Assigeco Piacenza-Ravenna, Cento-Bakery Piacenza, Mantova-Roseto, Treviso-Ferrara, Imola-Udine.

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20