Volata finale per l’OraSì, che chiede strada a Ferrara per partecipare ai playoff

Basket A2 / Domani, sabato 20 aprile (ore 20.30), i giallorossi sfidano in trasferta una Bondi senza obiettivi ma comunque pericolosa. In caso di ko di Imola, i ravennati staccherebbero comunque il pass. Mazzon: «Noi tutti vogliamo proseguire questa stagione»

RAVENNA 23/08/2018. ORA SI’ BASKET RAVENNA. Allenamento A Porte Aperte

Il tecnico dell’OraSì Andrea Mazzon con i suoi assistenti

Alla vigilia di Pasqua l’OraSì andrà a caccia del regalo più bello, ovvero dell’accesso ai playoff. Lo farà domani, sabato 20 aprile (ore 20.30) a Ferrara, sul parquet di una Bondi che ha ottenuto due turni fa la salvezza e, pur non avendo più obiettivi stagionali da raggiungere, rappresenta per tradizione un avversario scomodo per i giallorossi. L’OraSì raggiungerebbe i playoff in ogni caso vincendo a Ferrara, mentre uscendo sconfitta dovrebbe beneficiare dell’identico risultato di Imola a Forlì. Niente playoff, invece, con una sconfitta contro la Bondi e contemporanea vittoria dell’Andrea Costa sull’Unieuro. La squadra di Mazzon, però, dopo una settimana di lavoro è decisa a conquistare la vittoria, pur se l’assenza di Gandini risulterà senza dubbio penalizzante, in particolare in difesa e sotto i tabelloni. Nell’occasione tornerà nel roster Fadilou Seck, rimesso in piedi a tempo di record dallo staff del Basket Ravenna dopo l’operazione a un ginocchio. Naturalmente il giovane centro ha pochi minuti nelle gambe, ma sarà comunque importante rivederlo nella mischia.

Ecco la presentazione del match di Andrea Mazzon, che nell’occasione traccia anche un bilancio della stagione regolare: «La bellezza dello sport è che c’è sempre una rivincita e una possibilità di cancellare una sconfitta, perché una delusione di oggi è una gioia di domani. I ragazzi vogliono continuare a lottare per ottenere un traguardo meraviglioso e allungare la stagione il più possibile. Sebbene abbiamo perso Gandini (stagione finita a causa della frattura del quarto metacarpo della mano destra, ndr), possiamo però dire che sia Hairston che Marino sono finalmente recuperati perché nelle ultime tre gare davvero non so come siano riusciti a scendere in campo nelle condizioni in cui si trovavano. Per fortuna il nostro staff medico, fisioterapico e atletico, ci ha dato una mano pazzesca per recuperarli e sta facendo anche un mezzo miracolo per Fadilou Seck, che tornerà con noi a Ferrara».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 13 11 19

Il tecnico giallorosso continua dicendo che «prima dell’ultima partita della stagione regolare vorrei ringraziare tutte le persone che gravitano attorno alla squadra e che hanno dato tanto (anche in termini economici, come gli sponsor), la proprietà e chi ha dedicato il proprio tempo in maniera totalmente volontaria al Basket Ravenna. Il nostro è uno sport talvolta crudele che onestamente ci ha dato meno gioie di quello che pensavo a inizio stagione, ma a Ferrara ci serve un’ultima sforzo perché dalla prossima settimana inizierà un campionato nuovo, e noi tutti vogliamo esserci».

Tifosi A Ferrara l’OraSì sarà seguìta da tantissimi tifosi, un centinaio dei quali si muoveranno con l’organizzazione dei Leoni Bizantini e sui due pullman offerti dall’Associazione Ravenna nel Cuore. Alla fine dovrebbero essere oltre 150, quindi, i sostenitori giallorossi al seguito della squadra.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19