Il Ravenna spegne il fanalino con un lampo di Nocciolini e le parate di Venturi

Calcio C / Pur non disputando una bellissima prestazione, i giallorossi riescono a regolare il Renate grazie a una rete nel primo tempo dell’attaccante

Ravenna-Renate 1-0
RAVENNA FC (3-5-2): Venturi; Pellizzari, Lelj, Ronchi; Eleuteri, Selleri (27′ st Martorelli), Papa, Maleh (20′ st Trovade), Bresciani (27′ st Barzaghi); Galuppini (27′ st Magrassi), Nocciolini (35′ st Raffini). A disp.: Spurio, Scatozza, Siani, Sabba, Dradi. All.: Foschi.
RENATE (4-3-3): Cincilla; Finocchio (16′ st Guglielmotti), Priola, Teso, Vannucci; Simonetti (35′ st Pennati), Rosetti, Caccin (45′ st Anghieri); Venitucci, Spagnoli, Frabotta. A disp.: Romagnoli, Doninelli, Gomez, Pattarello. All.: Adamo.
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco.
RETE: 31′ pt Nocciolini.
NOTE: Amm. Finocchio, Venitucci, Priola, Maleh. Espulso Priola al 43′ pt.

Nocciolini Esultanza

L’esultanza di Manuel Nocciolini e dei suoi compagni

La crescita di una squadra passa anche dal riuscire a raccogliere punti anche quando il gioco non riesce a essere spumeggiante. Proprio questo cinismo ha contraddistinto il Ravenna nello scontro con il Renate, che ha centrato un’ottima vittoria dopo essere passato e che poi, subendo il ritorno degli ospiti, viene salvato più volte da Venturi. Finisce tra gli applausi del pubblico giallorosso che ha visto una squadra magari meno brillante del solito, ma concreta e cinica, che finalmente al di là della prestazione porta a casa l’intera posta in palio. Grazie a questo successo la squadra di Foschi si porta al sesto posto in classifica, in compagnia con il Pesaro.

CONAD RAVENNA – HOME MRT2 01 – 28 11 18

La cronaca Partita che comincia un po’ contratta, con le squadre concentrate a non subire più che a offendere. Rompe gli indugi li Ravenna, con un velenoso cross di Galuppini sul quale riesce ad intervenire Cincilla quel tanto che basta per togliere il tempo a Nocciolini di ribadire in rete. La partita si accende e gli ospiti si affacciano in avanti con Finocchio che in area si gira e conclude a botta sicura, ma il riflesso di Venturi è prodigioso e nega la gioia del gol al Renate. Al 31′ Bresciani vola sulla fascia e mette un potente cross rasoterra sul quale Nocciolini si avventa per il vantaggio giallorosso. E’ lo stesso attaccante che dopo solo due minuti prova a mandare in visibilio i propri tifosi con una girata in semirovesciata sotto la curva Mero che purtroppo termina a lato. Allo scadere del primo tempo arriva un altro episodio decisivo, sulla spizzata di testa di Galuppini, il 9 giallorosso scappa verso l’area e viene steso da Priola, il direttore di gara non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso.

Alla ripresa gli ospiti pur in inferiorità numerica si proiettano alla ricerca del pari. Al 10′ altra grossa occasione sul colpo di testa ravvicinato di Venitucci, che richiede il miglior Venturi per impedire il pareggio. Ravenna che subisce l’iniziativa ospite e riparte in contropiede, al 24′ Selleri vede il suo tiro respinto in angolo. Foschi vedendo anche un po’ di stanchezza inserisce forze fresche per aumentare l’agonismo. Gli ospiti hanno il momento migliore attorno al 30′, con due straordinarie parate del portiere giallorosso che salva il risultato prima su Frabotta dagli sviluppi di un calcio d’angolo, poi su Spagnoli lanciato a rete. I padroni di casa alleggeriscono la pressione con Eleuteri, che scappa in contropiede e serve Magrassi la cui conclusione si perde sopra la traversa. C’è ancora il tempo per vedere Spagnoli tentare di imitare il collega Nocciolini in una bella rovesciata all’interno dell’area del Ravenna, ma come il giallorosso la sua conclusione termina larga alla sinistra di Venturi.

Dichiarazioni del dopo-gara
Luciano Foschi (allenatore Ravenna): «L’avversario ha dei valori e come mi aspettavo ci ha creato delle difficoltà perché gioca a memoria. Noi abbiamo fatto diversi errori e abbiamo concesso qualcosa di troppo, ma siamo stati bravi a lottare su ogni pallone e soffrire, ci siamo rimboccati le maniche e ci siamo portati a casa un risultato positivo. Altre volte abbiamo fatto solo la prestazione, oggi devo fare un applauso ai miei ragazzi che oggi l’hanno spuntata con i denti. La cosa che mi fa arrabbiare è che in tante situazioni potevamo chiuderla e non ci siamo riusciti. Ci tengo a fare un pensiero a Samuele, il nostro tifoso che è venuto a mancare in settimana al quale vogliamo dedicare questa vittoria».

Risultati (decima giornata): AlbinoLeffe-Fano 1-1, Fermana-Teramo 2-0, Gubbio-Rimini 3-0, Monza-Ternana 1-4, Ravenna-Renate 1-0, Sambenedettese-Pordenone 2-2, Sudtirol-FeralpiSalò 2-3, Imolese-Vicenza 2-1, Virtus Verona-Pesaro 0-2, Triestina-Giana Erminio (lunedì 5 novembre).

Classifica: Fermana 20 punti; Pordenone 19; Imolese e FeralpiSalò* 17; Vicenza 16; Pesaro e Ravenna 15; Triestina*, Sudtirol e Monza 14; Teramo 13; Ternana**** 12; Gubbio 11; Giana Erminio* 10; Fano*, Sambenedettese* e Rimini* 8; AlbinoLeffe e Virtus Verona 6; Renate 5 (* una gara in meno).

ECOCLIMA – HOME LEAD MID1 15 – 21 11 18
CECCOLINI BIO – HOME BILLB TOP COLAZIONE 18 – 30 11 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD MID2 08 – 31 10 18