Il derby con Imola ridà slancio a un’OraSì che torna a essere implacabile in difesa

Basket A2 / La Naturelle gioca una buona prima parte di gara, ma poi deve cedere alla prova di forza e di grande intensità della squadra di Mazzon

Ravenna-Imola 87-80
(19-22, 41-44, 65-57)
ORASI’ RAVENNA: Rubbini, Smith 27, Cardillo 6, Masciadri 12, Hairston 13, Montano 16, Marino 6, Jurkatamm, Gandini 7. Ne: Montigiani, Baldassi, Tartamella. All.: Mazzon.
LE NATURELLE IMOLA: Fultz 6, Bowers 19, Crow 2, Simioni 19, Raymond 14, Magrini 7, Rossi 10, Montanari 3. All.: Di Paolantonio.
ARBITRI: Boscolo Nale, Nuara, Pedrocco.
NOTE – Spettatori 2900. OraSì: tiri da due 22/41 da tre 10/28, liberi 13/18, rimbalzi 40. Imola: tiri da due 21/37, da tre 8/24, liberi 14/19, rimbalzi 31.

RAIM5 Or

Grande prova in difesa per il giallorosso Marco Cardillo

Nel derby del Pala De André contro La Naturelle torna alla vittoria una gran bella OraSì, assolutamente implacabile in difesa nella seconda parte del match e sempre in partita in attacco con quattro giocatori in doppia cifra. Imola gioca una buona prima parte di gara, ma poi deve cedere alla prova di forza e di grande intensità della squadra di Mazzon. Sono due punti voluti e molto importanti, quelli conquistati dall’OraSì davanti a quasi 3000 tifosi, 250 dei quali provenienti da Imola.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 13 11 19

Ravenna parte con Rubbini e l’ultimo arrivato Marino in panchina, quintetto annunciato per Imola che va avanti (6-11). Bella reazione dell’OraSì, però, con un break di 6-0 (12-11), poi Gandini e Smith per il primo tentativo di allungo (17-13), vanificato però dai tanti falli fischiati (sei in 8’) che mandano in lunetta a ripetizione Le Naturelle per il contro sorpasso (17-19), con successivo break ospite (21-28) al quale risponde solo parzialmente l’OraSì. Le triple e i rimbalzi offensivi di Imola portano al massimo vantaggio (27-38 al 15’). Dopo il timeout di Mazzon parte Montano, con cinque punti e un assist (34-38), l’OraSì adesso lotta e va a segno due volte con Marino (41-44) prima della seconda sirena.

Inizio ripresa molto combattuto, Hairston domina ma sul possibile sorpasso viene fischiato uno sfondamento inesistente a Cardillo. Rimedia ancora Hairston (54-53), poi Smith da tre per il massimo vantaggio (57-53). La difesa di Ravenna domina e costringe Le Naturelle a non trovare la via del canestro (63-55). Ultimo quarto di clamorosa intensità, oltre alla difesa si scatena l’attacco di casa con Smith e Montano, mentre Gandini giganteggia sotto canestro (80-66). Imola rimonta parzialmente negli ultimi due minuti, ma è tardi e c’è solo spazio per la festa OraSì e dei suoi tifosi.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19