Ravenna non pervenuto: sulla riva del Garda va ko sotto i colpi della Feralpisalò

Calcio C / In particolare nella prima parte di gara i giallorossi non riescono a contrastare i forti avversari lombardi, subendo le reti di Magnino, Vita e Caracciolo

Feralpisalò-Ravenna 3-0
FERALPISALO’: De Lucia, Giani, Vita, Magnino, Caracciolo (35′ st Marchi), Legati, Scarsella, Contessa (39′ st Mordini), Pesce, Canini, Maiorino (27′ st Marchi). A disp.: Livieri, Arrighi, Ambro, Herghe-ligiu, Miceli. All.: Toscano.
RAVENNA FC: Venturi, Eleuteri, Pellizzari, Galuppini, Martorelli (11′ st Selleri), Nocciolini, Lelj, Bresciani, Jidayi (1′ st Gudjohnsen), Papa (35′ st Trovade), Esposito. A disp.: Spurio, Barzaghi, Boccaccini, Scatozza, Raffini, Siani, Sabba. All.: Foschi.
RETI: 5′ pt Magnino, 19′ pt Vita, 32′ st Caracciolo.
NOTE – Ammoniti Scarsella, Eleuteri, Esposito, Legati.

Feralpi

La delusione di Stefano Pellizzari al termine del match perso con il FeralpiSalò

Netta sconfitta del Ravenna sulle rive del Garda, battuto in modo netto dal Feralpisalò, alla sua sesta vittoria di fila. I giallorossi sbagliano l’approccio alla partita e dopo venti minuti sono già sotto di due reti, realizzate da Magnino e Vita, poi la sterile reazione viene controllata senza affanni dagli avversari lombardi, che calano il tris verso la fine del match con l'”Airone” Caracciolo.

FAMILA – HOME MRT2 27 06 – 03 07 19

Partita subito in salita per il Ravenna che capitola già al quinto minuto, quando un rimpallo difensivo permette a Caracciolo di entrare in area dalla sinistra e mettere un pallone in mezzo che Magnino è lesto a depositare in rete. I giallorossi provano subito a riprenderla, ma il colpo di testa di Lelj imbeccato su punizione da Papa finisce fuori. Passa un minuto e al 19′ la Feralpi trova il raddoppio: palla persa in uscita dal Ravenna che arriva a Vita che si infila in area e fulmina Venturi. Siamo solo al 20′ e la partita si è già infilata su un binario perfetto per i padroni di casa. Giallorossi che provano a riprendersi con Galuppini che va via in slalom tra tre avversari e cerca Nocciolini in area, ma anche in questo caso il suo colpo di testa non impensierisce De Lucia.

Alla ripresa il Ravenna si presenta con Gudjohnsen per Martorelli alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la partita, ma già al 4′ la Feralpi si fa sentire in avanti, gran lavoro di Caracciolo per Scarsella che conclude sul palo, arriva in corsa Legati ma la ribattuta è alta. I giallorossi iniziano a macinare gioco, e in cinque minuti si presentano con insistenza nell’area gardesana collezionando quattro palle gol limpide. Galuppini trova due volte Nocciolini di testa, ma le conclusioni non centrano lo specchio, poi è la volta di Gudjohnsen, che si ritrova la palla in area ma non riesce a concludere a rete. Nell’ultima è sempre il 7 ravennate che trova Nocciolini sul dischetto, ma il tiro dell’attaccante non inquadra lo specchio della porta. Nel momento in cui i ravennati danno l’impressione di poterla riaprire un’ulteriore disattenzione fa arrivare la palla a Caracciolo che al 32′ dal limite dell’area trova il secondo palo per la terza rete dei padroni di casa che di fatto mette la parola fine a una partita che ha visto un Ravenna punito con un risultato forse più pesante rispetto alla prestazione offerta.

Dichiarazioni post-gara
Luciano Foschi (allenatore Ravenna FC): «Abbiamo regalato due gol a una squadra forte, rendendo tutto molto complicato. All’inizio del secondo tempo abbiamo avuto alcune occasioni per riaprire la partita, ma loro sono stati più scaltri ed esperti. Dobbiamo essere più attenti e concentrati, siamo partiti che non eravamo dentro la gara e questo non ce lo possiamo permettere. Oggi non salvo molto di quanto ho visto, fortunatamente è la prima volta in stagione. Dobbiamo archiviare subito questa partita e ripartire a testa bassa».

CINEMAINCENTRO – CINEMADIVINO HOME BILLB MID1 19 06 – 21 07 19
COFARI HOME LEAD MID2 24-30 06 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19