L’OraSì lotta alla pari con la Fortitudo, ma in volata deve cedere alla capolista

Basket A2 / In una sfida da record per il pubblico presente al Pala De André i ravennati vengono sconfitti di soli quattro punti dalla corazzata bolognese

Ravenna-Fortitudo Bologna 70-74
(15-19, 39-38, 53-54)
ORASI RAVENNA: Smith 26, Cardillo, Masciadri 9, Hairston 12, Montano 11, Marino 5, Jurkatamm 6, Gandini 1. Ne: Rubbini, Martelli, Baldassi, Tartamella. All.: Mazzon.
LAVOROPIU’ FORTITUDO BOLOGNA: Fantinelli 15, Hasbrouck 12, Rosselli 7, Leunen 10, Pini 4, Delfino 4, Mancinelli 19, Benevelli, Venuto 3. Ne: Cinti, Sgorbati. All.: Martino.
ARBITRI: Pierantozzi, Centonza, Patti.
NOTE – Spettatori 3600. OraSì: tiri da due 15/34 da tre 10/29, rimbalzi 39. Fortitudo: tiri da due 16/37, da tre 9/31, rimbalzi 41.

Orsifor5

Un’immagine del match tra OraSì e Fortitudo Bologna

Record dei record di presenze al Pala De Andrè per l’arrivo della capolista Fortitudo, con posti aggiuntivi e molta gente in piedi per almeno 3600 spettatori, con una sfida molto equilibrata che termina con la vittoria dei bolognesi sull’OraSì. Prima del via applausi scroscianti e premiazione per Antimo Martino da parte del suo ex presidente Roberto Vianello, poi commozione nel minuto di silenzio per Alberto Bucci, salutato con uno striscione da entrambe le tifoserie. Poi è stata una battaglia autentica, che gli ospiti hanno vinto solo in volata grazie al capitano Mancinelli e a Fantinelli, cresciuto alla distanza. Ma la formazione giallorossa deve essere orgogliosa per l’intensità e la lucidità con la quale ha affrontato alla pari la leader, restando a lungo in vantaggio. E’ la strada giusta, questa, per terminare la stagione regolare nel modo migliore e ottenere l’obiettivo sperato.

CONAD VINI SABBIONI VOLI MRT2 21 – 27 11 19

Partenza sprint dell’Orasì con Gandini e Jurkatamm in quintetto, con le bombe di Marino e due di Jurkatamm, oltre al contropiede di Hairston, Ravenna va 11-2. Reazione ospite con due bombe di Hasbrouck (11-10), sorpasso con tripla di Leunen, replica Montano e a fine quarto la Fortitudo è avanti di quattro. Riparte ancora bene l’OraSì, Hairston due volte da sotto e Montano due volte da tre per il sorpasso (25-23), Mancinelli però è in partita e ribalta (27-28), ma la partita resta bellissima e molto intensa, con l’OraSì che non molla mai, Smith la riporta sotto con due bombe (33-34) poi il sorpasso che consente a Ravenna di andare avanti all’intervallo lungo. Ancora Smith dopo il riposo (42-38), l’Orasì difende benissimo e sotto i tabelloni non regala assolutamente nulla alla capolista. Si va punto a punto, Smith e Hasbrouck danno vita a un duello spettacolare e alla fine del terzo quarto è ancora tutto completamente in gioco. Ultimo quarto ad alta tensione, poi spuntano Mancinelli e Fantinelli e l’ultimo allungo ospite non viene parato da una OraSì comunque esemplare, da applausi.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19