La Consar vuole chiudere la stagione al Pala De André con una vittoria su Padova

Volley Superlega / Domani, domenica 17 marzo (ore 18), ultimo atto casalingo per Goi e compagni che, dopo tre ko, hanno fame di tornare al successo. Graziosi: «Un successo sarebbe un po’ la ciliegina sulla torta di un’annata comunque positiva»

VOLLEY PALLAVOLO. Consar Ravenna BCC Castellana Grotte 3 1.

Il libero della Consar Riccardo Goi

Nel match di domani pomeriggio, domenica 17 marzo (inizio alle ore 18, arbitri Rapisarda di Udine e Piperata di Bologna), va in scena il penultimo atto di regular season della Superlega, con Ravenna e Padova che mettono in campo sul parquet del Pala De Andrè quasi 50 anni di storia di volley italiano, con i loro 65 precedenti, il primo dei quali è datato 4 dicembre 1971 (Casadio-Petrarca 3-0), e una frequente condivisione di filosofie e obiettivi. Questa sfida racchiude esigenze e motivazioni diverse: la Consar vuole congedarsi nel migliore dei modi dal proprio pubblico possibilmente con quella vittoria che manca da tre partite, la Kioene cerca di strappare a Monza il settimo posto e quindi la possibilità di evitare nei quarti dei playoff la prima in classifica.

Il tecnico dei ravennati, Gianluca Graziosi, non vuole rilassamenti o cali di tensione: «Ci teniamo in modo particolare a questa partita proprio perché è l’ultima in casa e chiuderla con una vittoria sarebbe un po’ la ciliegina sulla torta di un’annata comunque positiva e buona. E poi vincere vorrebbe dire quasi sicuramente blindare il nono posto  e infine ci metto il fatto che tutti abbiamo voglia di riscattare la partita dell’andata a Padova, nella quale abbiamo fatto la nostra peggior prestazione stagionale, a mio modo di vedere ancora più brutta rispetto a quella in casa contro Sora. Vogliamo dimostrare che noi non siamo poi così lontani da Padova o da chi ci sta davanti».

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

La Kioene scende a Ravenna con l’obiettivo di provare a scalzare Monza dal settimo posto e per confermare un rendimento in crescita che l’ha vista ottenere nelle prime dieci giornate del ritorno un punto in meno rispetto all’intero girone d’andata. «I nostri avversari saranno motivatissimi, perché anche solo ottenere un posto in più in classifica comunque è stimolante per loro. Poi conosco diversi ragazzi dell’organico della Kioene e posso dire che hanno una mentalità vincente, sono abituati  a non mollare mai un colpo. Ci aspettiamo una partita dove ci vorrà tanta pazienza. Padova è una squadra che gioca bene, che non spreca un pallone, bravissima a giocare sulle mani del muro, a riproporsi, e brava anche in copertura; quindi dovremo essere bravi a fare una partita uguale alla loro, non sprecando alcun tipo di pallone».

Ci vorrà anche la migliore Consar, quella a esempio generosa e combattiva ammirata contro Perugia e Trento, e anche punita eccessivamente nel non raccogliere set e punti in quelle due gare.  «Sono d’accordo, stiamo parlando di due sconfitte che bruciano, perchè non meritavamo sicuramente di perdere in entrambe le occasioni con il massimo scarto, però prendo la prestazione convinto che i ragazzi sapranno ripeterla: continuano a darci dentro e a farsi il mazzo in allenamento, anche adesso che non hanno traguardi particolari da raggiungere – termina Graziosi – e vincere sarebbe anche un premio per tutti i loro sforzi».

Biglietteria Fino a domenica 17 marzo alle 12 è attiva la prevendita su Vivaticket. La biglietteria del Pala De Andrè sarà aperta dalle 16.30.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 – 30 11 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
REGIONE ER LAVORO LEADERB MID1 12 – 29 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20