Dalla tasca di Eta Beta non esce nessun punto per il Faventia. Playoff più lontani

Calcio a 5 / Nello scontro diretto di Fano pesante sconfitta per i biancazzurri, ora a quattro punti di distanza dal quinto posto

Fano-Faventia 3-2
ETA BETA FANO: Bacciaglia, Molini, Pietrelli, Copparoni, Giuliani, Russo, Bei, Ettaj, Pieri, Montesi, Lourencete, Moreno. All.: Mariotti.
FAVENTIA: Carpino, Gatti, Garbin, Cavina, Catalano, Barbieri, Piallini, Karaja, Pozzovivo, Matteuzzi, Revert Cortes, Tronconi. All.: Placuzzi.
ARBITRI: Lunardi di Padova e Voltarei di Treviso.
RETI: 13’ pt Revert Cortes, 14’ pt Giuliani, 18’ pt Bei, 19’ pt Bacciaglia, 17’ st Karaja.
NOTE – Amm.: Lourencete, Russo.

Fano Faventia

I capitani del Fano e del Faventia prima del calcio di inizio

Un Faventia dai due volti esce sconfitto per 3-2 dal circolo tennis di Fano, campo di gioco dell’Eta Beta, diretta concorrente nella corsa playoff. Per la squadra di Placuzzi è un pesante stop nella corsa al quinto posto, e ora sarà costretta a fare bottino nelle restanti tre giornate sperando nei risultati favorevoli delle avversarie, a cominciare dallo scontro diretto casalingo di sabato 6 aprile (ore 15) contro il CUS Ancona.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 13 11 19

Al fischio d’inizio è proprio il Faventia a manovrare il gioco creando le azioni più convincenti e cercando ripetutamente di segnare la prima marcatura. Gli sforzi vengono ripagati al 13’ quando da calcio d’angolo Revert Cortes calcia al volo a botta sicura infilando il pallone all’incrocio dei pali. La partita sembra dunque in discesa ma appena un minuto dopo l’Eta Beta acciuffa il pari grazie a Giuliani e dopo altrettanti secondi passa addirittura in vantaggio con Bei, che lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia biancoazzurra entra in area e scarica con forza un pallone su cui Carpino non può nulla. Placuzzi allora gioca la carta del portiere di movimento ma il Faventia è lento e macchinoso. Nell’unica occasione di tiro in porta peraltro l’estremo difensore marchigiano Bacciaglia blocca con facilità e con il proprio rinvio riesce a superare tutti i giocatori realizzando il gol del 3-1.

Nell’intervallo Placuzzi striglia i suoi e i faentini scendono in campo nella seconda frazione più convinti. Il Faventia conduce infatti i giochi per metà tempo con i senatori Gatti e Barbieri nel ruolo di capitani coraggiosi, a caricarsi sulle spalle il gruppo. Successivamente Placuzzi rischia ancora Catalano come portiere di movimento ed è a quel punto che l’Eta Beta non supera più nemmeno la meta campo, ma i romagnoli non riescono a trovare la rete. Soltanto al 17’ Karaja accorcia le distanze, poi negli ultimi secondi Cavina centra la traversa che avrebbe regalato il pareggio. Finisce invece con una sconfitta e con il Faventia a quattro lunghezze dai playoff.

Classifica: Buldog Lucrezia 46; CLN Cus Molise 34; Città di Chieti e Eta Beta Fano 33; Cus Ancona 32 e Chaminade Campobasso 32; Faventia 28; Vis Gubbio 26; Real Dem Montesilvano, Futsal Aski Ascoli e Corinaldo 22; Gadtch Perugia 3.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19