Al via col raduno la nuova avventura del Ravenna. Brunelli: «Vogliamo confermarci»

Calcio C / Con i test atletici e il primo allenamento a Glorie i giallorossi hanno iniziato a lavorare sotto gli ordini del tecnico Foschi. Il presidente: «La nostra volontà è quella di poter contare su un gruppo che diverta e che sia concreto, capace di centrare l’obiettivo della salvezza». Tesserati il difensore Sirri e il portiere Cincilla

Ravenna Raduno 19

Il primo discorso del tecnico Luciano Foschi nel giorno del raduno

È cominciata con il raduno di questa mattina, lunedì 15 luglio, la stagione 2019-20 del Ravenna, che si presenta per il terzo anno di fila ai blocchi di partenza del campionato di Serie C. Sotto la pioggia e agli ordini dello staff tecnico diretto da Luciano Foschi, i giocatori giallorossi si sono sottoposti ai test atletici allo stadio “Benelli”, mentre nel pomeriggio hanno effettuato il primo allenamento. L’organico ai nastri di partenza, in attesa dei prossimi rinforzi (il mercato per questa sessione terminerà il 2 settembre) è stato completato da alcuni ragazzi del settore giovanile (tutti classe 2001 e 2002), che già nella passata stagione si erano affacciati al mondo della prima squadra e che verranno valutati in questa fase dall’allenatore e dai suoi collaboratori.

IMG 3531

Il diesse Sabbadini, il presidente Brunelli e il direttore generale Zignani

«Il Ravenna – sottolinea il presidente Alessandro Brunelli – si tuffa in questa nuova avventura con rinnovate ambizioni. A dare una continuità con un passato che ha portato parecchie soddisfazioni è lo staff tecnico, confermato in blocco. La nostra volontà è quella di poter contare su un gruppo che diverta e che sia concreto, capace di centrare l’obiettivo della salvezza. Presto verranno composti i gironi e, a mio avviso, il livello sarà molto alto. Stiamo lavorando per completare la rosa, che al momento non è lunga dal punto di vista numerico, ma che ci soddisfa da quello qualitativo. Crediamo infatti di essere sulla buona strada per costruire un organico il più competitivo possibile. Sottolineo infine che portiamo in ritiro ben sette giovani del nostro vivaio. Noi vogliamo rispettare le norme federali, con l’intenzione di portare in pianta stabile alcuni dei nostri giovani in prima squadra».

Ravenna Raduno 19 A

I giocatori e lo staff tecnico del Ravenna nel giorno del primo allenamento (foto Ravenna Fc Facebook)

Questa la lista dei convocati, dove non era ancora presente il portiere Matteo Cincilla, tesserato in giornata, a differenza di un altro degli ultimi acquisti della società bizantina, il difensore Alex Sirri, già abile e arruolato. Portieri: Andrea Spurio (’98), Giovanni Salvatori (’02). Difensori: William Jidayi (’84), Matteo Ronchi (’96), Alex Sirri (’91), Ermes Purro (’99), Giacomo Nigretti (’99), Giacomo Dradi (’01), Giorgio Sarti (’01), Emanuele Maltoni (’01). Centrocampisti: Alfonso Selleri (’86), Salvatore Papa (’90), Carlo Martorelli (’99), Enrico Sabba (’98), Simone Mancini (’01), Marco Fiorani (’02). Attaccanti: Szymon Fyda (’96), Simone Raffini (’96), Matteo Bezzi (’01), Filippo Frisari (’01).

YI DIGITAL CAMERA

Il portiere Matteo Cincilla con il presidente Brunelli

Tesserati Cincilla e Sirri Il portiere classe 1994 Matteo Cincilla ha firmato un accordo biennale con il Ravenna Fc e può vantare un ottimo curriculum alle sue spalle. È interessante infatti il dato sui clean sheet, considerato che in ben 44 occasioni ha mantenuta inviolata la propria porta, dimostrandosi tra gli estremi difensori più affidabili della categoria. Dopo avere svolto tutta la trafila nel settore giovanile dell’Inter, nella quale è arrivato a essere il terzo portiere nella stagione 2012/13, può già vantare 133 presenze tra i professionisti, dove ha principalmente vestito la casacca del Renate incrociando la strada di mister Foschi che lo conosce molto bene. «Innanzitutto – spiega Cincilla – sono contentissimo per la piazza importantissima in cui sono approdato. In secondo luogo mi fa estremamente piacere ritrovare il mister. Le motivazioni sono quelle di fare un buon campionato, ritornare a giocare i playoff come è già stato dimostrato che questa squadra può fare, e sperare, perché no, di superare più turni possibili per provare a regalare qualcosa ai nostri tifosi».

YI DIGITAL CAMERA

Il difensore Alex Sirri con il diesse Sabbadini

Nei giorni scorsi, infine, è stato tesserato Alex Sirri, che si è legato ai colori giallorossi fino al termine della stagione 2021. Il difensore mancino conosce alla perfezione la categoria avendo collezionato oltre le 180 presenze sempre in squadre di alta classifica come il Catanzaro e l’Alessandria, con la quale è arrivato addirittura a disputare una semifinale di Coppa Italia contro il Milan. Ottimo anche nella scorsa stagione in cui ha conquistato i playoff con la Virtus Francavilla. Alex, romagnolo di Pievequinta, arriva a Ravenna nel pieno della maturità calcistica dovendo compiere a settembre 29 anni ed è pronto a diventare un baluardo della difesa giallorossa. «Sono molto felice di essere qui, di tornare nella mia Romagna dopo dieci anni in giro per l’Italia. Conosco molte persone di Ravenna e ho avuto risposte importanti sull’ambiente e sulla società. Mi aspetto un pubblico carico ed una bella curva, ci tengo tanto perché giocare per il proprio pubblico è sempre una grande spinta in più».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20