Teatrino, osteria e caffè letterario Coop nell’ex magazzino per il sale di Cervia

Nuova vita per l’ex Cral, con anche giochi da tavolo e sala soci

Dopo la recente inaugurazione dell’ex pescheria di piazzetta Pisacane (vedi articoli correlati), continua il processo di riqualificazione di strutture storiche a Cervia.

Alla fine tra le tante imprese che si erano interessate solo una (la Gestint dell’imprenditore Alessandro Fanelli) ha ufficializzato e presentato il proprio progetto per la ristrutturazione e la manutenzione dell’ex cral Saline. Si tratta di uno dei magazzini, in centro a Cervia, costruiti tra la fine ‘600 e inizio ‘700 per lo sfruttamento delle saline, in risposta all’esigenza di razionalizzare lo stoccaggio e la distribuzione del sale.

Il laboratorio partecipativo svoltosi nei mesi scorsi dal titolo “CRAL! – Caratterizzare, Rifunzionalizzare, Animare e (ri)Lanciare uno dei luoghi più identitari di Cervia”, con cittadini, imprenditori e associazioni, ha contribuito a definire linee guida, proposte e idee per il recupero e il riutilizzo dell’edificio, «quale centro polifunzionale – si legge in una nota del Comune di Cervia – capace di integrare l’aspetto culturale con quello di socializzazione e con servizi di ristorazione».

Il nome del nuovo polo cervese sarà “Officine del sale”. L’edificio – nei progetti dell’imprenditore coinvolto (nella gallery in fondo tutti i rendering disponibili) – avrà una parte dedicata alle attività di socializzazione del “vecchio” Cral, con giochi da tavolo e sala soci. Ad impreziosire la parte culturale e di socialità ci sarà anche un piccolo teatrino. Nella navata più verso il mare invece è prevista l’osteria di pesce con cucina a vista e nella parte più ad est un caffè letterario in collaborazione con librerie Coop. Il progetto prevede anche altre collaborazioni importanti come ad esempio con il gruppo civiltà Salinara.

Per l’aggiudicazione ufficiale bisognerà aspettare, come da prassi per tutti i bandi di gara, gli adempimenti formali amministrativi e le verifiche previsti di legge. «La durata della concessione – rivelano dal Comune – sarà di 15 anni ai sensi dell’art. 3 del contratto di concessione. Il concessionario dovrà corrispondere un canone di concessione annuo, oltre Iva se ed in quanto dovuta, con i seguenti criteri: 8.000 euro per la prima annualità, che verrà aumentato di 1.000 euro ogni anno».

«Siamo giunti a compimento di un percorso – dichiarano in una nota congiunta il sindaco Luca Coffari e l’assessore al Patrimonio Rossella Fabbri – che anche in questo caso ha visto il coinvolgimento dei cittadini con un laboratorio partecipato e riteniamo sia stata una scelta sensibile e attenta al coinvolgimento della comunità. L’ex Cral, immobile di grande pregio storico-artistico, situato nel centro storico della città, diventerà un centro polivalente con attività culturali e sociali per la cittadinanza e con ulteriori possibilità in cui sarà possibile l’esercizio per la ristorazione. Ritornerà ad essere un forte luogo di aggregazione e di socializzazione. È un fatto importante per la città e siamo davvero molto contenti del progetto che pare davvero di grande qualità».

ARTIGIANO DELLA PIZZA BILLB 03 – 12 02 23
DARSENALE BILLB BRUNCH 01 01 – 12 02 23
TOP RENT BILLBOARD 25 01 – 28 02 23
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 01 01 – 31 12 23