Nei campi a Cotignola tutta la magia dell’Arena di paglia

Eventi dal 14 al 19 luglio

Arena CotignolaIn settanta si sono ritrovati all’alba di sabato 9 luglio per costruire quel luogo magico che in tanti hanno imparato a conoscere in questi anni nella campagna di Cotignola, dove il fiume Senio incontra il Canale emiliano romagnolo. Si tratta dell’Arena delle balle di paglia che, come anticipato sullo scorso numero, apre il sipario giovedì 14 luglio con lo scrittore Eraldo Baldini e a seguire, alle 21, la presentazione del fumetto L’Argine, lo spettacolo teatrale E’ ball e il concerto di Saba Anglana. Ecco invece il programma nel dettaglio degli appuntamenti principali dei giorni successivi.

Venerdì 15 luglio alle 20 al Ridotto balle un dialogo su Ernesto de Martino con l’antropologo Riccardo Ciavolella; alle 21.30 nel Casone teatro Ercolani lo spettacolo teatrale Recita dell’attore Vecchiatto nel teatro di Rio Saliceto, con Claudio Morganti ed Elena Bucci (posti limitati, prenotazione obbligatoria al 333 418 3149, ingresso contributo 10 euro; alle 22.30 si potrà riascoltare lo spettacolo per radio, a ingresso gratuito). Alle 22 nel palco principale anteprima romagnola del Grande Abarasse Orchestra: in occasione della ristampa in vinile dei suoi ultimi lavori, l’ex leader dei Quintorigo John De Leo ripropone una rilettura per orchestra del suo repertorio, accompagnato sul palco dai 30 elementi dell’Orchestra Senzaspine. Dirige il maestro Tommaso Ussardi.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

Arena Costignola balle pagliaSabato 16 al mattino dalle 6.30 alle 9 colazione all’Arena con il concerto degli “Ensemble de la Paix”. Alle 19 nell’Area pic-nic di via Cenacchio I fatti dei Sagradè, un trebbo con la famiglia Francesconi che abitava in via Canale, luogo particolarmente suggestivo di Cotignola e ricco di storie. Alle 20 al Ridotto balle L’uomo che si è costruito un luna park, con il 79enne Bruno Ferrin, che ha creato nel parco della propria osteria a Nervesa della Battaglia un parco di divertimenti composto da giochi manuali da lui stesso ideati e costruiti. Alle 20 “La spörtla ‘d Pasquale e d’la Giovana”, cena contadina preparata in una sporta da Akâmì casa&bottega, da consumare poi nella Golena dei morti felici dove ci saranno le musiche di Matteo Scaioli, pensate per cenare sul prato al calar del sole. Alle 21 sul palco principale dell’Arena il concerto di Mimosa Campironi, giovane cantautrice lombarda che ha scritto La Terza Guerra, una performance e un disco che mettono in scena le storie di tante donne in diversi ruoli. Alle 22 seguirà il concerto di Dardust, tra classica contemporanea ed elettronica. Alle 23.30 “La Màquina parlante del Senio”: prima, un paesaggio di suggestioni lungo l’argine; poi le voci ingenue dei grammofoni di Matteo Scaioli che dialogono con le ombre viventi, le “Stringhe” di Massimo Rizzuto.

Domenica 17 alle 19 all’ingresso di via Cenacchio lezione di ortaggi da balcone con Stefano Savini; alle 20 nella Golena dei poeti lettura del romanzo Educarsi all’abbandono e conversazione con l’autore Ivan Fantini, che è chef, scrittore, artista, anarchico che coltiva la terra con il baratto. Alle 20.30 concerto degli Orsi, gruppo riminese vincitore del premio autori a Musica nelle aie 2016. Alle 21.30, nel palco dell’Arena, L’opera di Teo, Sigfrido e Canicia, omaggio a Sigfrido Tramontani, Matteo Bersani e Walter “Canicia” Silvagni, tre cotignolesi amanti della lirica. Sarà possibile risentire il canto dei brani lirici più famosi e le musiche della tradizione riproposte attraverso l’interpretazione di Paola Cigna (soprano) e Daniela Pini (mezzo soprano), accompagnate da Alessio Gentilini (oboe), Elisabetta Benericetti (clarinetto) Fabrizio Milani (pianoforte).

Bambinio cotignolaLunedì 18 luglio alle 19 concerto camminata per dieci persone alla volta con violini sperduti nel letto del Canale del mulino (ritrovo al bar delle acacie). Alle 20 al Ridotto balle Il giallo, il rosso e il comico: gli umoristi Vincenzo Zapparoli e Ida Cassetta intervistati dallo psicologo dell’umorismo Giovannantonio Forabosco. Alle 21 sul palco dell’Arena il concerto della banda Rulli Frulli, progetto sperimentale di musica, integrazione e riutilizzo creativo dei materiali di recupero. Alle 22.30 nella Golena dei poeti Il Carnevale degli animali, un concerto ispirato alla pièce del compositore francese Camille Saint Saëns.

Martedì 19 luglio alle 20 al Ridotto balle chiacchierata musicale con Giulio Cantore, liutaio, chitarrista e cantautore. Alle 21 il sestetto Rock in frac ensemble e, a seguire, il gran ballo che chiude l’Arena con il concerto dei Forrò Miòr: fisarmonica, chitarra, zabumba e triangolo creano una groove ritmica in cui si fonde il canto. Al termine, l’asta delle balle.

Per i bambini sono previsti appuntamenti tutti i giorni con ritrovo alla Golena dei poeti. L’arte di terra e di fiume occuperà tutti gli spazi dell’Arena con 14 installazioni create appositamente; alcune opere sono state selezionate attraverso un bando lanciato da Primola in maggio, mentre altre sono state realizzate attraverso “Floralia”, laboratorio condotto dall’artista argentino Oscar Dominguez, direttore artistico del progetto dell’arte di terra e di fiume dell’Arena.

L’Arena è raggiungibile dal centro di Cotignola: all’altezza del ponte sul Senio, è possibile percorrere l’argine sinistro del fiume fino all’Arena. Oppure con l’auto si può parcheggiare nel campo sportivo di via Cenacchio, per proseguire poi a piedi o in bicicletta seguendo le indicazioni che conducono all’Arena. Info: 333 4183149; per il programma completo consultare il sito www.primolacotignola.it o Facebook “Nell’Arena delle balle di paglia”.

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20