Fase 2: Thoreau vs Hemingway

Thoreau HemingwaySiamo entrati nella Fase 2 della pandemia. Possiamo uscire di casa, ma non possiamo incontrare praticamente nessuno. Per affrontare al meglio questa fase ci sono due tipi di approccio letterario possibile.
La soluzione alla Thoreau contro la soluzione alla Hemingway.

Prima opzione, la versione Thoreau: dedicarsi alla meditazione e alla contemplazione della natura (bastano i giardini pubblici o un giardino, non è necessario andare lontano). Per questo approccio consiglio di rivolgersi a un classico: Walden ovvero Vita nei boschi di Henry David Thoreau, un inno alla natura e all’isolamento contemplativo. Thoreau è un filosofo americano anarchico che a metà dell’800 una mattina si sveglia e decide di abbandonare la società civile. Lascia il lavoro, va nei boschi sulle rive del lago Walden e si costruisce un capanno con la legna degli alberi. Aveva da poco perso il fratello John, non voleva più lavorare nella fabbrica di matite del padre, e aveva dichiarato battaglia al governo americano che utilizzava i soldi delle tasse per finanziare la guerra al Messico.
La società umana gli faceva orrore, voleva uscirne. Anni dopo scrisse: «Andai nei boschi perché desideravo vivere affrontando solo i fatti essenziali della vita, per vedere se non fossi riuscito a imparare quanto essa aveva da insegnarmi e per non dover scoprire in punto di morte di non aver vissuto». Visse nel bosco due anni, due mesi e due giorni.
Citazione a tema da Thoreau: «Sei un uomo libero, allora sei pronto: mettiti in cammino!».

La soluzione opposta è quella alla Hemingway, Vivere nei libri la socialità che ci è negata, viaggiare per feste con le parole. Da questo punto di vista il migliore rimane Festa mobile, di Ernest Hemingway, in cui lo scrittore americano racconta la sua giovinezza nella folleggiante Parigi degli anni ’20. L’atmosfera bohemien, la musica, le feste, una gioventù maledetta che brucia velocemente le proprie passioni. Tra i bar e i caffè parigini riconosciamo alcuni amici di Ernest non proprio normali: Francis Scott Fitzgerald e James Joyce, Gertrude Stein e Ezra Pound. Certo non è divertente come andare a una festa all’Hana-Bi, però è una bella sensazione comunque.
Citazione a tema da Hemingway: «Ora non è tempo per pensare a ciò che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che c’è»

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20