194 – Un dittico per Ravenna

Dittico Murano Museo NazionaleTra i capolavori custoditi al Museo Nazionale va certamente ricordata una copertura di evangeliario meglio nota come Dittico di Murano perché proveniente dalle collezioni camaldolesi del monastero di San Michele di Murano.
Di questo prezioso avorio, datato alla prima metà del VI secolo, Ravenna custodisce esclusivamente la parte anteriore dato che quella posteriore si trova suddivisa in varie collezioni, sia pubbliche sia private, tra Manchester, San Pietroburgo, Parigi e Berlino.
La parte anteriore, composta da cinque formelle, mostra al centro della composizione la figura solenne del Signore, giovane e imberbe, assiso sul trono e posto sotto ad un ampio baldacchino a forma di conchiglia insieme a quattro figure maschili, tra cui sono riconoscibili gli apostoli Pietro e Paolo. La parte inferiore della stessa formella presenta l’episodio, narrato nel libro del profeta Daniele, dei tre giovani ebrei condannati alla fornace ardente e salvati dall’angelo di Dio. La formella inferiore espone un altro brano veterotestamentario, incentrato sul libro del profeta Giona, mentre quella superiore mostra al centro due angeli in volo che reggono una corona d’alloro contenente la croce gloriosa di Cristo e, disposti ai lati, i santi arcangeli Michele e Gabriele. Le due formelle ai lati presentano scene neotestamentarie incentrate sui miracoli del Signore: a sinistra sono la guarigione del cieco e dell’indemoniato, mentre a destra la resurrezione di Lazzaro e la guarigione del paralitico.

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22