Cosa si può fare sulle spiagge ravennati

Anche l’Osservatorio andrà in vancanza per tutto il mese di agosto ed è quindi forse utile riassumere, per turisti e ravennati, quello che è possibile fare o non fare sulle nostre spiagge.

«Fumare in spiaggia» (si può con un posacenere, ma non si può mai, in nessun caso, in mare, a meno che tu non sia a trecento metri da riva, o sulla battigia, ossia “la fascia di spiaggia ampia 5 metri dalla linea di marea”. Il consiglio è quello di fumare a sei metri dalla linea di marea, con il dito medio alzato).

«Portare i cani in spiaggia» (avete rotto il cazzo, non si può. Va bene dai, si può solo in determinate zone e determinati bagni, informatevi e rispettate le regole, tra cui: mantenere sempre il cane al guinzaglio. Sì, vi immagino, voi che portate il cane al mare, tenerlo al guinzaglio. Ah, poi questa è bella: la spiaggia è interdetta alle cagne in calore, c’è scritto così, e vi prego di evitare i doppi sensi).

«Bere uno spritz seduti al tavolo» (nonostante l’ex sindaco Matteucci, incredibile, si può. Però occhio che non si può invece berlo, in un bicchiere di vetro, in spiaggia. Fregatevene però, ormai non controlla più nessuno).

«Stare in perizoma a guardare ragazzi che ti stanno a loro volta guardando il culo» (questo dipende da quanto siete troie. Cioè, mi spiego, con un “abbigliamento discinto e contrario alla pubblica decenza “basta “ammiccare” per ricadere negli “atteggiamenti inequivocabili” previsti nella nuova ordinanza antiprostituzione del Comune di Ravenna. Occhio).

«Chiedere un passaggio a un poliziotto impegnato in un controllo sulla moto d’acqua a Milano Marittima» (si può, ma solo se sei figlio di un ministro. Ci sta).

«Fare una passeggiata lungo la battigia con il marsupio sopra il costumino» (te lo concedo giusto a Casal Borsetti, ma di esemplari ce ne sono ancora in tutti i lidi ravennati, purtroppo).

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20