Il ritorno in libertà di Poggiali: un gelato, una festa da ballo e una notte insonne

Fuori dal carcere dopo quasi tre anni la 45enne ex infermiera dell’Umberto I assolta in appello dopo l’ergastolo in primo grado

RAVENNA 29/01/16. PROCESSO DANIELA POGGIALIDopo quasi tre anni di carcere la prima notte di libertà, con la scarcerazione immediata dopo l’assoluzione in appello che ha ribaltato l’ergastolo di primo grado, per Daniela Poggiali è stata insonne. La 45enne finita alla sbarra con l’accusa di aver ucciso nel 2014 con una iniezione di potassio una 78enne ricoverata all’ospedale di Lugo dove lavorava come infermiera ha lasciato il carcere della Dozza ieri, 7 luglio, e stamani al telefono con il suo avvocato Lorenzo Valgimigli si è definita “incredula, stravolta e molto felice”. Così si legge sul sito internet dell’agenzia Ansa.

Ieri sera con il fidanzato Luigi Conficconi è andata a ballare in una festa della zona lughese dopo aver realizzato il suo primo desiderio: mangiare un gelato.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

La donna era stata licenziata dall’Ausl dopo le foto macabre accanto a una paziente deceduta ed era stata sospesa dall’ordine degli infermieri. La sentenza di assoluzione ha l’effetto immediato di ridarle subito lo status di infermiera.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20