La moschea Attaque festeggia dieci anni, Forza Nuova si oppone con uno striscione

Il movimento di estrema destra parla di residenti impauriti dai frequentatori del centro islamico di via Bosi Maramotti

IMG 20171005 WA0006 01“Fuori l’Islam dall’Italia” è la scritta sullo striscione affisso nella notte tra il 4 e il 5 ottobre dai militanti di Forza Nuova nei pressi della moschea Attaqua in via Bosi Maramotti a Ravenna che quest’anno celebra il decennale del suo insediamento nel quartiere darsena e per la sera del 5 ottobre (alle 18.30 al Tribeca) ha organizzato la presentazione del libro “Uomini fra noi” di Giancarlo Dall’Ara, una raccolta di storie di emigrazione ed accoglienza tratte dai racconti di cittadini musulmani.

La responsabile provinciale del movimento di estrema destra, Desideria Raggi, parla di «residenti stanchi ed impauriti dai comportamenti provocatori, di superiorità e maleducazione dei soggetti che frequentano il centro islamico». Raggi reclama maggiore attenzione degli amministratori alle lamentele dei cittadini. E a proposito della pubblicazione che verrà presentata dice: «L’ennesimo libro di storielle strappalacrime su emigrati ed accoglienza, al fine di un becero indottrinamento della cittadinanza ignara e ad appoggiare l’approvazione dello ius soli, per ora bloccato in Parlamento e la nascita di altri centri di addestramento alla jihad travestiti da innocenti centri culturali».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20