Avevano un grimaldello per ogni porta: due arresti, in casa 50mila euro di refurtiva

Due cinquantenni con un’attrezzatura da professionisti dello scasso: trovati mentre tentavano di entrare in un supermercato

IMG 3326Se avevano deciso l’obiettivo da colpire non esisteva una porta abbastanza blindata da impedirglielo: negozi, uffici, case, attività commerciali, avevano il grimaldello giusto per ogni serratura. Nelle loro abitazioni perquisite dai carabinieri è stata ritrovata una refurtiva di varia provenienza per un valore di circa 50mila euro: dal Rolex d’oro alla bici professionale da ottomila euro, dal computer portatile al robot da cucina, dal telefonino ai prodotti di bellezza. Due italiani di 51 e 52 anni sono accusati di furto aggravato e ricettazione: il primo è stato arrestato in flagranza nella notte tra il 10 e l’11 dicembre in via Newton a Ravenna, dove stava tentando di entrare in un supermercato, mentre il complice è riusciuto ad allontanarsi ed è stato denunciato il mattino seguente una volta identificato.

I militari del nucleo operativo radiomobile e della compagnia di Ravenna che hanno svolto l’operazione si sono trovati di fronte a un’attrezzatura di qualità elevata, maneggiabile solo da esperti per avere risultati apprezzabili. Si va dai più classici grimaldelli per le porte di vecchia fattura fino a quelli elettronici con batterie per finire a strumenti capaci di prendere il calco di una serratura in modo da riprodurre in seguito la chiave. Ma anche arnesi che consentono di sfilare per intero la serratura da una porta e poi rimetterla al suo posto una volta compiuto il lavoro. Strumenti che in alcuni casi si trovano in vendita anche su sito di commercio online a qualche centinaio di euro di costo. I carabinieri non hanno dubbi nell’affermare che i due fossero equipaggiati per aprire qualunque porta. Una coppia che agiva senza fare troppo rumore: sono in corso indagini ma in virtù del loro modus operandi al momento paiono da escludere collegamenti con gli autori delle spaccate nei negozi con tombini o rastrelliere.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

L’arresto è avvenuto, come detto, all’esterno di un supermercato. Una pattuglia dell’Arma, in servizi di perlustrazione proprio per tentare di arginare i vari colpi che in queste ultime settimane hanno funestato le notti ravennati tra spaccate e scassi, ha notato la sagoma di una persona che si nascondeva. I militari hanno nascosto la gazzella e hanno chiesto l’intervento dei rinforzi intervendo con una tattica pianificata dopo aver studiato le dinamiche degli ultimi colpi.

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21