Ha saltato l’allenamento e non si è presentato al lavoro: le ultime ore di Rispoli

Il 38enne ex calciatore del Ravenna, oggi alla Reno, trovato morto in un parco: ipotesi suicidio. Lascia compagna e un figlio

RisppEra atteso al lavoro in un cantiere edile a Cesenatico ma stamani, 7 febbraio, senza preavviso non si è presentato e i colleghi non riuscivano a contattarlo al telefono. Cosa fosse successo a Simone Rispoli – 38enne ravennate noto per la sua lunga carriera da calciatore condita tra l’altro da due promozioni conquistate di recente con il Ravenna – si è saputo qualche ora dopo quando è cominciata a circolare la notizia del ritrovamento di un cadavere in un piccolo parco pubblico a Ravenna all’angolo tra via Ravegnana e via Gramsci. Gli accertamenti dei carabinieri, allertati dal passante che ha fatto il tragico rinvenimento, hanno consentito di stabilire che si trattava di Rispoli. L’ispezione cadaverica pare escludere circostanze violente: il 38enne, che viveva a poca distanza dal parco con la compagna e un figlio piccolo, si sarebbe suicidato impiccandosi a un albero.

Mauro Frati è il presidente della Reno Sant’Alberto, la società calcistica per cui Rispoli era tesseratp da due anni, e in quanto socio della Gama Castelli era anche il datore di lavoro del 38enne: «Quando venne a giocare da noi mi disse che stava cercando un lavoro e in quel periodo alla mia ditta serviva un operaio così ci fu la possibilità di unire le due cose. Siamo tutti sconvolti da questa notizia». Frati è stato ascoltato a lungo dai carabinieri che indagano sull’episodio per ricostruire le ultime ore di vita di Rispoli. «Ci siamo sentiti via messaggio nella giornata di ieri per una questione di lavoro – ricorda Frati – e per quello che si potesse capire da quelle comunicazioni non avevo notato nulla di diverso. Ci eravamo sentiti a voce lunedì e anche in quel caso era il solito Simone».

RAVENNA 26/04/2015. RAVENNA PORTUENSE 2 1.

Ieri sera la squadra si allenava a Glorie ma Rispoli non si è presentato: ha mandato un messaggio all’allenatore per dire che non sarebbe andato per un impegno. Non era nulla di strano, spiega Frati: «È capitato a tutti di non potersi allenare per questioni fisiche o di lavoro e un sms al mister è sempre stato un modo sufficiente per dare l’avviso. Non c’è motivo di chiedere molte spiegazioni».

Il mondo calcistico cittadino lo ricorda, comprensibilmente, per la parentesi di tre anni in giallorosso: dal 2012 al 2015, al principio dell’ennesima rinascita del calcio bizantino con una nuova società dopo un fallimento societario. Il palmares dice due salti di categoria: dalla Promozione alla serie D. Ma una volta arrivati nei Dilettanti, le strade di Rispoli e del Ravenna si separarono. Prima Casalecchio poi Reno. «Chi non conosceva Rispoli da queste parti? – dice Frati –. La sua carriera e le sue capacità di giocatore le conoscono tutti. Quando è entrato nel nostro spogliatoio ho cominciato a conoscerlo anche personalmente e ho trovato un ragazzo educato, con la battuta pronta, poche volte arrabbiato. Sul campo ci stava dando davvero una mano: i compagni sapevano di potersi fidare di lui e nel gruppo il suo carisma era importante. Anche sul lavoro si è dimostrato affidabile, nonostante mi risulti che non avesse mai avuto lavori fissi».

In passato Rispoli ha attraversato anche periodi difficili, con qualche grana personale da risolvere: «Non conosco le questioni più private del suo passato – conclude Frati –. Posso solo dire che per la mia conoscenza era una persona che stava mettendo grande concentrazione nei suoi impegni. Ricordo che parlava spesso di suo figlio, si sentiva che era proprio legato al bambino». La società sportiva per il momento ha sospeso le attività di tutte le categorie.

Quanto fosse entrato nel cuore della tifoseria giallorossa lo dimostrano i tantissimi messaggi di cordoglio e i ricordi che stanno arrivando sulla bacheca di Lineagiallorossa, il gruppo Facebook che raccoglie i tifosi della curva e non solo. Tra chi ha voluto mandare un ultimo saluto anche ex calciatori come Francesco Zizzarri e Ivan Tosi.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21