Neve: 20 persone in ospedale per cadute, sparsi 90mila kg di sale, scuole riaperte

Il sindaco De Pascale fa il punto della situazione. Revocato in serata il divieto di circolazione per i mezzi superiori a 7,5 tonnellate

Le scuole del comune di Ravenna domani, 28 febbraio, saranno aperte. La decisione è stata presa dal sindaco Michele de Pascale «poiché le previsioni meteo delle prossime ore indicano assenza o scarsità di precipitazioni nevose, pur in presenza di temperature al di sotto dello zero, e poiché gli interventi messi in campo sulla viabilità comunale, a partire da ieri e tuttora in corso, stanno dando risultati positivi».

Al pronto soccorso dei tre ospedali di Ravenna, Lugo e Faenza sono entrate oggi una ventina di persone per fratture o traumi legati al maltempo o alla neve con una leggera prevalenza a Ravenna per le maggiori dimensioni. Nessuna ferita grave, si tratta soprattutto di rotture di femore nelle persone più anziane, polso o braccio in quelle più giovani.

Il primo cittadino di Ravenna torna sulla decisione della chiusura odierna: «Sono consapevole che abbia comportato disagi alle famiglie; li comprendo appieno e me ne dispiace sinceramente, ma nel ponderare i pro e i contro tra l’opzione di mantenere le scuole aperte e quella di chiuderle, ho valutato, avendo come riferimento primario quello della sicurezza della circolazione e quindi di tutti gli utenti della strada, che la scelta più opportuna fosse quella della chiusura». Anche a Cervia le scuole saranno aperte.

Per quanto riguarda gli interventi finora svolti sul fronte della viabilità comunale, il Comune ieri ha dapprima attivato il servizio relativo al ripristino delle normali condizioni di viabilità in presenza di ghiaccio. Sono entrati in campo dodici spargisale, otto dalle 19 alle 2, quattro dalle 19 e tuttora in attività; sei squadre operative sono entrate in servizio alle 7 di questa mattina per spargimento di sale nel centro; sono stati finora utilizzati 900 quintali di sale e sono arrivati stamattina altri cinque bilici da 280 quintali l’uno. Successivamente, considerata l’intensità del fenomeno, è stato attivato il piano neve, con 58 lame in funzione dalle 3 di stanotte, 55 delle quali tuttora al lavoro.

In serata la prefettura  ha deciso di revocare, date le condizioni in miglioramento, l’ordinanza del prefetto che vietava la circolazione dei mezzi di massa superiore a 7,5 tonnellate.

 

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20