Piogge incessanti, arriva la piena del Savio: si valuta la chiusura di alcuni ponti

Le precipitazioni abbondanti hanno gonfiato i corsi d’acqua: protezione civile e autorità al lavoro. Attivati i centri operativi comunali. Cervia e Ravenna hanno deciso di chiudere la passerella ciclopedonale e potrebbe essere interrotta la circolazione in via Romea Sud fra Savio di Cervia e Savio di Ravenna

60004372 10218622619786159 5587776731546124288 N

Il fiume Savio

Procede l’azione di monitoraggio dei fiumi dopo che le intense piogge cominciate nella giornata di ieri, 12 maggio,  hanno fatto superare in diversi corsi d’acqua, nelle zone collinari della provincia di Ravenna e circostanti, il livello idrometrico di soglia 2 (arancione) e 3 (rosso).

Per quanto riguarda in particolare il Savio, al momento la piena sta passando da Cesena e nelle prossime ore è attesa una piena molto importante nel territorio del comune di Ravenna. È possibile che nelle prossime ore si debba provvedere alla chiusura dei ponti sul Savio: quello sulla strada provinciale fra Matellica e Cannuzzo, quello sulla provinciale 254 fra Castiglione di Ravenna e Castiglione di Cervia; in condivisone con il Comune di Cervia si è deciso di chiudere la passerella ciclopedonale e potrebbe essere interrotta la circolazione in via Romea Sud fra Savio di Cervia e Savio di Ravenna e sul ponte di collegamento fra Lido di Savio e Lido di Classe.

FAMILA – HOME MRT2 27 06 – 03 07 19

Nella sede della polizia locale di Ravenna è in corso il Coc (Centro operativo comunale) convocato dal sindaco Michele de Pascale, autorità comunale di protezione civile, per monitorare la situazione e prendere i provvedimenti più adeguati. Il sindaco «raccomanda fortemente alla popolazione interessata – si legge in una nota – di non uscire di casa stando possibilmente ai piani alti e non effettuare spostamenti se ci si trova in un luogo sicuro a meno che non sia necessario per motivi urgenti e indifferibili». Permane la raccomandazione di non accedere ai capanni e alle aste fluviali.

La piena del fiume Senio all’altezza di Cotignola (foto dalla pagina Facebook di Condifesa)

Fiumi e torrenti che attraversano la Bassa Romagna sono costantemente monitorati dai tecnici della protezione civile. Per quanto riguarda i livelli idrometrici, ovvero l’altezza raggiunta dall’acqua, si segnala che il Sillaro, che interessa il territorio del comune di Conselice, Argenta e Molinella, ha superato nelle prime ore della mattinata soglia 3 (criticità elevata), ma è in fase di discesa, dunque per il momento non desta preoccupazioni. Il torrente Santerno ha superato soglia 2 (criticità moderata) nel Comune di Mordano. Il colmo della piena sta raggiungendo Sant’Agata sul Santerno e successivamente San Bernardino, dove anche qui sono previsti livelli superiori a soglia 2, ma per il momento non destano preoccupazione. Anche per il torrente Senio, per cui è previsto il superamento di soglia 2 verso soglia 3 nel pomeriggio, il passaggio della piena sarà monitorato per tutta la giornata. Il Fiume Lamone ha quasi raggiunto soglia 3 a Faenza e sta raggiungendo gli stessi livelli anche nelle stazioni più a valle di Reda e Pieve Cesato. Non si prevedono però problematiche particolari per il territorio di Bagnacavallo.

Sono già state attivate le misure precauzionali previste dal Piano di Protezione Civile dei Comuni della Bassa Romagna e a scopo precauzionale è stato attivato il Centro Operativo Comunale (Coc) di Cotignola che prevede un presidio diretto del passaggio della piena e l’attivazione di tutte le misure di contenimento dell’emergenza e di informazione alla cittadinanza. In accordo con la protezione civile si procederà nelle prossime ore al posizionamento precauzionale di sacchi di sabbia nelle zone più critiche, da utilizzarsi in caso di emergenza. Si raccomanda la massima attenzione e di non recarsi sull’argine del Senio, evitando in particolare le zone golenari.

Il Senio a Cotignola (foto dalla pagina Facebook di Condifesa)

A Ravenna personale della Regione, del Comune, polizia locale e volontari di protezione civile hanno monitorato la situazione per tutta la notte e stanno continuando a farlo. Il sindaco Michele de Pascale, autorità comunale di Protezione civile, è impegnato dalle prime ore dell’alba nel monitoraggio della situazione e ha provveduto ad attivare le principali funzioni del Coc (Centro operativo comunale) interessate dall’allerta in corso. Si raccomanda di non accedere ai capanni e alle aste fluviali.

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sui siti web e sulle pagine social ufficiali dei Comuni, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna o della Polizia Locale Bassa Romagna, condividendone i post con le informazioni importanti. Queste pagine saranno le prime ad essere aggiornate, ed in un momento successivo anche i siti istituzionali. Si ricorda di mettere in atto le misure di protezione individuale previste dal piano di emergenza e di Protezione civile e consultabili all’indirizzo www.labassaromagna.it/Guida-ai-Servizi/Sicurezza/Protezione-civile/Documenti-utili. Per emergenze è attivo il numero verde 800-072525. E di tenere monitorati i canali di comunicazione del Comune di Ravenna (in primis pagina facebook Comune di Ravenna e sito www.comune.ra.it) per eventuali aggiornamenti. La situazione è tenuta costantemente sotto controllo.

CINEMAINCENTRO – CINEMADIVINO HOME BILLB MID1 19 06 – 21 07 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
COFARI HOME LEAD MID2 24-30 06 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19