Pronti a partire per il Libano, ma i due escavatori da mezzo milione erano rubati

Operazione al porto di Ravenna: i mezzi Caterpillar erano stati sottratti a due aziende lazionali nell’estate 2017

FotoStavano per essere imbarcati al porto di Ravenna per raggiungere il Libano ma un controllo della guardia di finanza ha fatto emergere che i due Caterpillar del valore complessivo di circa mezzo milione di euro erano stati rubati lo scorso luglio nel Lazio. I mezzi sono stati restituiti ai legittimi proprietari e i quattro responsabili del trasporto sono stati denunciati per ricettazione e favoreggiamento.

L’indagine del comando provinciale di Ravenna, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio delle Dogane, è nata lo scorso mese di agosto quando, durante un controllo sui documenti relativi all’esportazione dei due imponenti macchinari, le Fiamme Gialle si sono insospettite dopo aver rilevato alcune incongruenze relative ai dati riportati nelle bollette doganali e per le diverse società coinvolte nella transazione, alcune delle quali con sede in Belgio, in Israele e in Libano.

CIICAI CONFERENZA – HOME MRT2 14 – 28 09 18

I sospetti delle Fiamme Gialle hanno trovato conferma quando è risultato che i numeri di telaio dei due escavatori erano stati alterati: con l’ausilio dei tecnici specializzati della casa produttrice è stato possibile estrapolare i dati presenti nelle centraline elettroniche per ricavare i reali numeri di matricola.

3B TECHNOLOGY – HOME LEAD MID2 18 – 25 09 18