«Intossicata con un farmaco». Tre indagati per la morte in clinica di un’anziana

La procura ha disposto l’autopsia. Personale sanitario deve rispondere di omicidio colposo

Ospedale Corsia 680x365 C

La Procura di Ravenna, con il pm Cristina D’Aniello, ha disposto l’autopsia per chiarire le cause della morte di una donna di 81 anni, l’11 maggio in una clinica della città. Secondo i familiari che, assistiti dall’avvocato Chiara Rinaldi, hanno presentato un esposto, l’anziana potrebbe essere deceduta per la somministrazione eccessiva di un farmaco e quindi intossicata.

In tre, personale sanitario, sono indagati per omicidio colposo in vista dell’esame medico-legale, conferito alla dottoressa Loredana Buscemi. Sono difesi dall’avvocato Giovanni Scudellari.

FAMILA – HOME MRT2 16 – 22 05 19

La donna era ricoverata dal 25 aprile per un’infezione e una sospetta frattura. Nei giorni successivi ha accusato forti difficoltà a deglutire e fastidi alla bocca, fino alla crisi, nella notte tra il 10 e l’11, con gravi problemi respiratori. Da un colloquio tra i figli e i medici sarebbe emerso che un farmaco che l’anziana doveva prendere in dose settimanale, le è stato dato in dose giornaliera. La donna è morta la sera successiva. (Ansa.it)

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19