Fallimento del Ravenna Calcio, l’ex patron Gianni Fabbri condannato a quattro anni

Due anni anche al figlio e all’allora dirigente Antonio Ciriello. Sotto accusa sponsorizzazioni fittizie

Gianni FabbriL’allora patron Gianni Fabbri è stato condannato a quattro anni di carcere (la richiesta del pm era di cinque) per il fallimento del Ravenna Calcio, decretato nel 2012. Condanne (di due anni) anche per il figlio Flavio e il dirigente Antonio Ciriello. L’accusa era di bancarotta fraudolenta.

La notizia è riportata sui quotidiani in edicola oggi, sabato 9 febbraio.

Secondo la Finanza i vertici del Ravenna fecero figurare i bilanci in attivo attraverso sponsorizzazioni fittizie e gli indagati avrebbero procurato un un danno patrimoniale di rilevante gravità per la massa dei creditori, con debiti insoluti calcolati in oltre 5 milioni di euro.

Secodno la difesa, invece, il fallimento sarebbe da attribuire alla gestione successiva, quella di Aletti. Si andrà verso il ricorso in appello.

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19