Fallimento del Ravenna Calcio, l’ex patron Gianni Fabbri condannato a quattro anni

Due anni anche al figlio e all’allora dirigente Antonio Ciriello. Sotto accusa sponsorizzazioni fittizie

Gianni FabbriL’allora patron Gianni Fabbri è stato condannato a quattro anni di carcere (la richiesta del pm era di cinque) per il fallimento del Ravenna Calcio, decretato nel 2012. Condanne (di due anni) anche per il figlio Flavio e il dirigente Antonio Ciriello. L’accusa era di bancarotta fraudolenta.

La notizia è riportata sui quotidiani in edicola oggi, sabato 9 febbraio.

Secondo la Finanza i vertici del Ravenna fecero figurare i bilanci in attivo attraverso sponsorizzazioni fittizie e gli indagati avrebbero procurato un un danno patrimoniale di rilevante gravità per la massa dei creditori, con debiti insoluti calcolati in oltre 5 milioni di euro.

Secodno la difesa, invece, il fallimento sarebbe da attribuire alla gestione successiva, quella di Aletti. Si andrà verso il ricorso in appello.

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 06 20
COFARI HOME LEAD MID2 14 05 – 07 06 20