Colpiscono i commessi del negozio con una catena per rubare 70 euro di vestiti

Arrestati un 29enne e un 35enne fermati dai carabinieri nel piazzale del Baule mentre tentavano la fuga. Per i due lavoratori prognosi di 5 e 30 giorni

Picchiati con calci, pugni e colpi di catena per aver tentato difendere 70 euro di vestiti rubati dal negozio dove lavorano. È quanto accaduto il 18 febbraio a due commessi del Baule di Faenza che hanno riportato lesioni varie con una prognosi di cinque e trenta giorni. Gli aggressori sono stati arrestati dai carabinieri: un 29enne e un 35enne marocchini per cui il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.

I due stranieri sono stati fermati dalla pattuglia nel piazzale del negozio mentre tentavano la fuga. Poco prima erano stati scoperti dal personale in un camerino mentre staccavano le placche antitaccheggio da alcuni indumenti per nascondere tutto in uno zaino: è nata una violenta colluttazione proseguita all’esterno dove i fuggitivi recuperavano una  catena da bicicletta e per evitare di essere bloccati colpivano i due commessi che li stavano rincorrendo.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19
LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19