Falso in bilancio e infedeltà patrimoniale: tre denunce e 96 immobili sequestrati

Valore complessivo del patrimonio stimato in venti milioni di euro. Terreni e fabbricati ubicati tra Ravenna e Ferrara

Attachment 2019 09 18T130049.914L’emissione di strumenti finanziari, la scissione parziale di una società controllata e la rivalutazione della relativa partecipazione, tutto per rappresentare in bilancio una situazione economica, patrimoniale e finanziaria non rispondente al vero. Questa è lo scenario che la guardia di finanza attribuisce a una società immobiliare della provincia di Ravenna. Nei giorni scorsi i militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso in via d’urgenza dalla procura, poi convalidato dal gip: assett patrimoniali (67 fabbricati e 29 terreni tra Ravenna e Ferrara) per un valore complessivo stimato in circa 20 milioni di euro. Tre persone sono state denunciate per falso in bilancio e infedeltà patrimoniale.

Il provvedimento cautelare è stato disposto sulla scorta delle risultanze emerse dalle indagini svolte dalle Fiamme Gialle del nucleo di polizia economico-finanziaria. Tra le ipotesi d’accusa c’è che i componenti dell’organo amministrativo abbiano deliberato l’assegnazione di incarichi di consulenza ed altre prestazioni di servizi ad alcune società riconducibili ad uno degli amministratori. Operazioni, queste, che hanno contribuito a peggiorare ulteriormente lo stato di grave crisi nella quale già versava la società immobiliare nel frattempo posta in liquidazione.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21
SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21