Nuova caserma dei vigili in via delle Industrie. Ma resterà anche la sede in centro

Un investimento di sei milioni di euro sostenuto da Ravenna Holding per il comando al posto degli ex uffici Atm: obbiettivo trasloco nel 2022. Il Comune si occuperà di ristrutturare l’edificio in piazza Mameli recuperando la chiesa di Santo Stefano degli Ulivi. Tempi più lunghi per l’ex dogana in darsena che dovrà essere riqualificata

Atm

La palazzina degli ex uffici Atm in via delle Industrie a Ravenna: al suo posto verrà costruito il nuovo comando della polizia locale

Sorgerà in via delle Industrie, alle porte della città, la nuova caserma della polizia locale di Ravenna. Verrà realizzata su un’area di tremila metri quadrati – inglobando la palazzina abbandonata degli uffici dell’ex Atm – e secondo le intenzioni del Comune dovrà essere una struttura «modernissima e ultra funzionale», in grado di ospitare tutti i mezzi dei vigili e di fungere anche da centro operativo di protezione civile in caso di bisogno.

Un investimento da 5-6 milioni di euro che verrà sostenuto interamente da Ravenna Holding, società “cassaforte” del Comune (proprietaria dell’area) utilizzata in questo caso come mero strumento finanziario e a cui il Comune stesso pagherà poi una locazione. Un piano già previsto da un accordo del 2010 (che prevedeva però una caserma di dimensioni molto più grandi e il contestuale trasloco dell’adiacente sede di Start, che invece con questo nuovo progetto resterà dov’è oggi) ma a cui non si era ancora dato attuazione anche perché il Comune nel frattempo ha valutato alternative che potessero permettere di evitare di costruire una nuova struttura per rigenerarne invece una esistente (ipotesi resa però molto complicata dalle stringenti norme di sicurezza e anti-sismica), con l’obiettivo oltretutto di mantenere una presenza in centro storico.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19
Mameli

Il comando di piazza Mameli

Nei mesi scorsi la svolta, oggi resa ancor più obbligata dopo che nei giorni scorsi un’agente è rimasta ferita per il crollo parziale del soffitto dell’ufficio in cui stava lavorando nell’attuale sede dei vigili che si affaccia su piazza Mameli, in condizioni precarie da anni, decenni secondo il decano dell’opposizione Alvaro Ancisi. La giunta, infatti, ha deciso di riqualificare anche quella, per mantenere un presidio (e la sede di rappresentanza) in centro storico, riducendone gli spazi con l’obiettivo di recuperarne anche uno da rendere pubblico e polivalente: Santo Stefano degli Ulivi, la chiesa che fu caserma di vigili del fuoco e oggi utilizzata come deposito per la polizia locale. Un investimento, quello per la completa ristrutturazione dell’attuale caserma, di circa due milioni di euro, stimato nel 2022 e già previsto nel piano triennale degli investimenti dell’Amministrazione, ma il cui importo potrebbe subire variazioni.

Darsena

L’ex dogana in darsena che ospita la polizia locale

L’obiettivo del Comune è prima di tutto quello di realizzare la nuova sede all’ex Atm con gli atti amministrativi e il bando di gara da predisporre nel 2020 per poi, «si spera – ci dice il sindaco Michele de Pascale – trasferire tutto in via delle Industrie entro il 2022» e iniziare quindi i lavori in piazza Mameli, una volta svuotata la struttura. A quel punto si ragionerà anche del contestuale svuotamento pure della sede considerata “provvisoria” di via D’Alaggio, nell’ex dogana che si affaccia sul canale Candiano, «che verrà così resa disponibile e poi riqualificata secondo usi più coerenti con la valorizzazione dell’intero quartiere sull’acqua», assicura il sindaco.

«La soluzione che abbiamo individuato per la polizia locale riduce al minimo i costi – conclude De Pascale –, lasciando la sede di Start al suo posto e mantenendo un presidio per noi fondamentale in centro, vicino alla stazione».

CONSAR HOME BILLB MID1 02 – 08 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19