Sindacati: «Fornire mascherine ai farmacisti o pannelli di plexiglass ai banconi»

La proposta per proteggere il personale di attività che devono restare aperte per garantire le cure dei cittadini

Pannelli protettivi in plexiglass da installare ai banconi oppure fornire il servizio a battenti chiusi. Sono le proposte dei sindacati per garantire maggiore sicurezza al personale di farmacie e parafarmacie, tra le attività che durante l’emergenza sanitaria Covid-19 debbono mantenere l’apertura al pubblico per contribuire a garantire il fondamentale diritto alle cure di tutti i cittadini. Le due misure sarebbero da attuare se non dovesse arrivare una adeguata fornitura di presi di protezione come mascherine e guanti.

«Si pone l’esigenza e l’obbligo di garantire ai farmacisti la possibilità di esercitare la loro professione limitando al massimo i pericoli di contagio – scrivono Filcams, Fisascat e Uiltucs –. Urge pertanto un rafforzamento delle misure di protezione attiva e passiva disponibili, prevedendo l’attivazione di canali di rifornimento di mascherine adatte allo scopo in analogia a quanto praticato nei confronti del personale medico/infermieristico».

RAVENNANTICA – CLASSE CHIARO LUNA BILLB 30 06 – 31 07 20
MARIANI FIGO+PASSATELLI BILLB TOP 29 06 – 05 07 20
RAVENNANTICA – CRE BILLB 15 06 – 09 08 20
ART E PARQUET BILLB TOP 25 06 – 09 07 20
CONSAR HOME BILLB 03 – 09 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20