Incidente alla Marcegaglia. Lavoratori Cobas: «Sfiorata ennesima tragedia»

Il sindacato di base denuncia la sottovalutazione dell’azienda sul recente schianto di una gru all’interno della fabbrica: «la produzione è andata avanti come nulla fosse accaduto»

Incidente Gru MarcegagliaIl sindacato Slai-Cobas ha segnalato con una nota stampa che il 14 aprile nello stabilimento Marcegaglia di Ravenna una pinza da trasporto coils da 4 tonnellate si è schiantata al suolo «e avrebbe potuto causare l’ennesimo incidente mortale».

«L’Usb denuncia che nonostante la gravità del fatto non è stata data nessuna comunicazione tempestiva ai rappresentanti sindacali per la sicurezza e la produzione è andata avanti come nulla fosse accaduto – si sottolinea nel comunicato – Solo il 15 aprile, a seguito di una richiesta di chiarimenti da parte della Rsu dello stabilimento, l’azienda ha ammesso l’accaduto causato da un “malfunzionamento meccanico”».

«Nel sito di Ravenna l’esposizione al rischio sicurezza degli operai è pratica quotidiana – scrivono i rappresentati di Slai-Cobas – che i padroni mettono in conto in maniera cinica e criminale per aumentare i loro profitti. Alla Marcegaglia le morti sul lavoro, gli incidenti, le denunce e le segnalazioni degli operai non contano, la vita dei lavoratori non ha alcun peso rispetto al profitto. Non un minuto di sciopero è stato indetto dai sindacati presenti in fabbrica. Serve l’unità degli operai che si organizzino a difesa della salute e sicurezza in fabbrica indipendentemente dalle tessere sindacali, servono lotte, servono nuovi rappresentanti della sicurezza (Rls), serve una postazione sanitaria fissa, servono controlli ispettivi a sorpresa…».

MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22
UNIVERSO BILLB 27 06 – 03 07 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
RFM 2022 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 16 06 – 21 07 22
CONSAR BILLB 01 – 10 07 22