Ai domiciliari per aver abusato della fidanzata del figlio, violenta anche la figlia

Una storia agghiacciante che ha portato a una nuova ordinanza per un cinquantenne ravennate, già in carcere

Free Public Domain CC0 Photo.

Un cinquantenne ravennate ha sostanzialmente ammesso di aver violentato per anni la figlia minorenne.

La vicenda, terribile, è raccontata nei dettagli sui due quotidiani in edicola oggi, 25 agosto.

Le violenze sessuali sarabbero andate avanti per più di quattro anni, da quando la figlia ne aveva soltanto 11. Il padre avrebbe abusato di lei anche quando già si trovava agli arresti domiciliari per le violenze commesse in precedenza nei confronti della fidanzatina 15enne del figlio.

La storia è emersa solo recentemente grazie al racconto della figlia, ormai maggiorenne, che prima si è confidata con la madre e poi con gli inquirenti.

La nuova ordinanza di carcerazione è stata consegnata all’uomo che si trovava già in carcere, a Forlì, dove dal 2020 sta scontando la pena definitiva di 9 anni per la violenza sessuale ai danni appunto della ragazza del figlio.

L’accusa nei confronti del 50enne è ancora una volta di violenza sessuale pluriaggravata.

Ieri mattina l’uomo, difeso dall’avvocato Marco Gramiacci, nell’interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma in spontanee dichiarazioni davanti al gip ha in buona sostanza ammesso i fatti, scrivono i quotidiani.

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24