Assante e Castaldo raccontano Lucio Dalla, con incursioni in chiave jazz

Primo appuntamento a Cervia con il “Trebbo in musica”. Oltre le parole, le interpretazione del quartetto di Di Battista

Stefano Di Battista

Il sassofonista Stefano Di Battista (foto Paolo Soriani)

Con un omaggio a Lucio Dalla si apre – sabato 19 giugno (ore 21.30) sul palco dello Stadio dei Pini – l’edizione 2021 dei “rinnovati” Trebbi a Cervia – Milano Marittima, a suon di musica,  organizzati da Ravenna Festival.

Il ritratto di uno dei più grandi cantautori italiani, sarà tratteggiato da due autorità del giornalismo musicale nostrano, Ernesto Assante e Gino Castaldo. L’incontro, fra parole e musica, è un viaggio alla scoperta di Lucio, prima che diventasse Dalla. Assante e Castaldo ripercorrono esistenza e carriera di un’artista imprevedibile, capace di muoversi dal pop al cantautorato e dalla canzonetta al jazz.
E proprio alla centralità del jazz nella musica di Dalla, un amore lungo una vita, è dedicata la serata con i due giornalisti, a cui si uniranno il sassofonista Stefano Di Battista e al suo Jazz Quartet, già protagonisti di una fortunata tournée con il cantautore nel 2004, e capaci di interpretare con maestria alcune delle sue più belle canzoni.

Gino Castaldo Ernesto Assante

I giornalisti Gino Castaldo e Ernesto Assante

Ernesto Assante, giornalista, critico musicale di “Repubblica”, autore e conduttore radiofonico e televisivo, negli oltre trent’anni della sua carriera ha collaborato con settimanali e mensili come “Epoca”, “L’Espresso”, “Rolling Stone”. Ha scritto numerosi libri di musica, alcuni dei quali assieme al collega Gino Castaldo, con il quale dal 2005 tiene le famose “Lezioni di rock”.
Gino Castaldo è giornalista, critico e divulgatore musicale e conduttore radiofonico. Scrive per La “Repubblica”, ha curato l’inserto settimanale “Musica” dello stesso quotidiano, ha condotto programmi per Rai Radio3 insieme a Filippo Bianchi. Ha condotto le dirette radiofoniche del Festival di Sanremo nel 2018, 2020 e 2021.
Stefano di Battista si diploma nel 1990 in sassofono, coltivando la passione per il jazz a partire dalla scoperta della musica di Art Pepper. Nel 1992 durante una tournée a Parigi incontra Laurent Cugny che lo invita a entrare nella Orchestra Nazionale del Jazz. Ha suonato con Michel Petrucciani, prima di dar vita a un suo progetto personale. Nel 1998 l’ingaggio per la storica Blue Note, per la quale incide l’album A prima vista. Nel 2000 ha vinto il prestigioso premio francese Telerama per il disco Stefano Di Battista, registrato con Elvin Jones, il leggendario batterista di John Coltrane, al primo posto nelle classifiche di vendita europee.

L’evento è visibile gratuitamente in live streaming sulla piattaforma ravennafestival.live

RAVENNANTICA CRE BILLB 14 06 – 10 09 21
RAVENNANTICA CHIARO DI LUNA 15 06 – 17 08 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 08 21