Festa del patrono, 26 minuti di fuochi artificiali costano 46mila euro al Comune

A una ditta di Frosinone il contratto per lo spettacolo pirotecnico dislocato su cinque punti della costa ravennate. Primo botto alle 23.30 del 22 luglio

15 08.2016 Marina Di Ravenna Fuochi Di FerragostoLo spettacolo pirotecnico che promette di illuminare per 26 minuti i trenta chilometri di costa ravennate la sera del 22 luglio, in occasione del patrono Sant’Apollinare, costerà 46mila euro alle casse del Comune di Ravenna. La cifra è contenuta nella determinazione dirigenziale, consultabile online sull’albo pretorio di Palazzo Merlato, che aggiudica il contratto per l’esecuzione dello show alla società Scarsella Fireworks di Alatri.

Otto le offerte giunte al Comune. L’azienda di Frosinone ha presentato il maggior ribasso rispetto alla base di gara che partiva da 50mila euro: l’aggiudicazione è infatti avvenuta per 38mila euro più Iva. Altre tre imprese avevano dato disponibilità per 40mila euro e le restanti per cifre più alte.

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19

Per la sera precedente a Sant’Apollinare è previsto quindi uno spettacolo a partire dalle 23.30. Saranno impiegati 2.275 artifizi che andranno a comporre 28 quadri. I punti di lancio sono stati concordati con la prefettura e i vigili del fuoco, per ragioni di sicurezza: a Casalborsetti, tra Porto Corsini e Marina di Ravenna, a Punta Marina, Lido di Dante e Lido di Classe. La dislocazione in diversi punti a distanze uniformi è stata decisa per fare in modo che la visione dei fuochi sia possibile da tutta la costa per un grande evento di tutto il litorale. L’iniziativa è promossa dal Comune in collaborazione con la cooperativa Spiagge che riunisce gli stabilimenti balneari.

RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19