«Estrazioni nell’area Stefanina, la Regione esprima la sua contrarietà al governo»

Alvaro Ancisi (LpRa) chiede che l’ente sia coerente con quanto fatto in una zona dell’Emilia dove ha raccolto le perplessità degli enti locali

La Stefanina

L’area di ricerca “Stefanina” nella cartografia del Ministero

La Regione si dice contraria all’estrazione di idrocarburi nelle aree Fantozza e Bugia, a cavallo delle province di Modena e Reggio Emilia. Alvaro Ancisi (LpRa) prende la palla al balzo per chiedere che lo stesso venga fatto per la zona a nord di Ravenna, tra la provincia romagnola e quella ferrarese. Da tempo, infatti, pende la richiesta di permesso al ministero dello Sviluppo Economico da parte di Aleanna Resources. Si tratta della stessa azienda che ha fatto richiesta in Emilia, rifiutate dalla Regione che – ricorda Ancisi – «ha dato ascolto alle comunità interessate, testimoniate dai rispettivi consigli comunali, attestandosi sulla prevalenza del principio di precauzione rispetto all’ipotesi che l’estrazione di idrocarburi produca danni rilevanti a quell’ambiente».

Il 13 dicembre 2016 «è stata discussa nel consiglio comunale di Ravenna una mozione, proposta da Lista per Ravenna e sottoscritta da tutti gli altri gruppi di opposizione, la quale, raccogliendo le istanze emerse in commissione Ambiente nella seduta del 2 dicembre stesso, intendeva sollecitare una posizione univoca del Comune di Ravenna insieme agli altri Comuni, alla province di Ferrara e Ravenna e all’ente Parco del Delta del Po parimenti interessati, sulla ricerca ed estrazione di idrocarburi nelle zone naturalistiche ambientali di pregio comprese nel progetto Stefanina». Inoltre il consiglio comunale aveva approvato un odg che «si opponeva ad ogni attività estrattiva nei “punti di estrazione più vicini alla costa, … nonché a terra nelle aree del Parco del Delta del Po”. La mozione, integrata dai gruppi di maggioranza, che vi aggiunsero le proprie firme, fu approvata all’unanimità».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 31 01 20

Alla luce di quanto esposto e della decisione della Regione di opporsi al progetto dell’Aleanna Resources che insiste sui  territori delle province di Modena e Reggio Emilia, «si rafforza la necessità che tutti gli enti pubblici territoriali interessati sopra richiamati concertino con la Regione stessa modi e contenuti di un’analoga opposizione al progetto “La Stefanina”, che insiste sulle fasce costiere delle province di Ferrara e Ravenna, da far valere unitariamente presso il ministero dello Sviluppo economico». Ancisi chiede al sindaco Michele de Pascale «se intende farsene carico, riferendone al consiglio comunale e/o alla commissione consiliare Ambiente in tempi brevi, indicativamente entro il prossimo ottobre».

ARKA ERGO STUDIO BILLB TOP E MID 24 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20