Arco Lavori riqualifica una piscina a Ferrara. In attesa della comunale di Ravenna?

La società ravennate si è aggiudicata l’intervento da 3 milioni di euro in project financing al parco urbano Bassani

Emiliano Battistini

Emiliano Battistini

La società ravennate Ar.Co. Lavori (finita spesso in questi mesi sui giornali locali per la sua proposta di riqualificazione della piscina comunale di Ravenna) si è aggiudicata l’intervento di riqualificazione energetica, impiantistica, architettonica, strutturale e funzionale della piscina di via Bacchelli, a Ferrara. Si tratta di un vecchio impianto da tempo in disuso, che sorge in prossimità del Parco Urbano “G. Bassani” di fronte al lato nord della cinta muraria cittadina.

Scopo del progetto è la riqualificazione dell’intero complesso, in modo tale da risolvere le criticità sorte nel corso degli anni a livello di sostenibilità economico-gestionale e del rilevante impatto ambientale esercitato da un impianto ormai non più in linea con le attuali richieste costruttive e prestazionali. Il progetto proposto prevede la rifunzionalizzazione dell’intera area adeguando gli spazi alle nuove tipologie di utenze; “la piscina non viene più vissuta unicamente come uno spazio per nuotare – si legge nella nota inviata alla stampa–, ma diviene un luogo di aggregazione, dove alla connotazione sportiva dell’acqua si aggiunge quella ludica e ricreativa, all’interno del parco urbano cittadino».

Il complesso risulta costituito dal corpo di fabbrica esistente che ospita la vasca interna, che sarà soggetta ad interventi finalizzati ad ottimizzare la gestione impiantistica ed al rispetto della relativa normativa. La porzione di fabbricato adibita a spogliatoi verrà demolito e ricostruito con incremento di superficie, al fine di garantire una migliore funzionalità degli spazi e dei flussi e soddisfare il fabbisogno necessario sia per le utenze della piscina interna che per quella scoperta.

All’interno del parco si prevedono interventi ulteriori: la rifunzionalizzazione della vasca esterna, la realizzazione di uno spazio adibito a bar, la creazione di due nuove piscine (una di tipo tradizionale composta da 8 corsie per il nuoto ed una più ludica, con profondità variabile), l’inserimento di uno Spray Park destinato ai più piccoli e di due campi sportivi (beach volley e paddle) per ragazzi e adulti.

I lavori dovrebbero prendere il via a giugno ed essere chiusi nel giro di otto mesi e mezzo: l’impianto, cioè, dovrebbe essere pronto per l’estate 2020.

Il costo complessivo dell’intervento è di tre milioni di euro: 1 milione e 300 mila a carico del Comune di Ferrara, il restante attraverso un project financing messo in atto da Ar.Co. Lavori. A gestire la parte tecnico-sportiva sarà la società “Pool 4.0”.

«Il Project Financing sta divenendo uno strumento strategico per Arco Lavori – dichiara il direttore generale del Consorzio, Emiliano Battistini -: attraverso di esso infatti stiamo creando importanti opportunità per gli enti pubblici nel fornire servizi fondamentali per i loro cittadini e nuove possibilità di business per le imprese, che possono così continuare ad offrire un prezioso contributo in termini di crescita e posti di lavoro sui territori».

In project financing è anche il progetto di riqualificazione della piscina di Ravenna.

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
REGIONE ER GARANTI 2 BILLB 29 11 – 19 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21