Sciopero al Mercatone Uno: a Russi adesione totale, punto vendita chiuso

I lavoratori in manifestazione a Roma davanti alla sede del ministero dove si è svolto un incontro con i vertici della Shernon Holding che intende chiedere un nuovo concordato dopo sei mesi dall’acquisizione

Mercatone Uno Restyling Per Il Punto Vendita Di RussiIl punto vendita del Mercatone Uno a Russi è rimasto chiuso oggi, 18 aprile, per l’adesione totale del personale (45 lavoratori) allo sciopero indetto dai sindacati dopo che la nuova proprietà del gruppo, la Shernon Holding, ha annunciato la volontà di richiedere un nuovo concordato a sei mesi dall’accquisizione.

I lavoratori di Russi si sono recati a Roma in pullman e hanno protestato insieme ai sindacati davanti la sede del ministero dello Sviluppo economico dove si è svolto un incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti territoriali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, i rappresentanti della Shernon Holding, i funzionari del ministero e il commissario nominato dal tribunale di Milano per la richiesta di concordato in continuità avanzata dall’azienda.

«C’è una grande preoccupazione per le sorti dei dipendenti – commentano i rappresentanti dei sindacati –. L’incontro ha evidenziato la disponibilità del ministero a collaborare per trovare una soluzione e nell’immediato chiede una maggiore chiarezza su dove verranno reperite le risorse e su quale sarà il piano aziendale. Un prossimo incontro è previsto per il 30 maggio, data in cui il ministero farà una verifica su quanto richiesto all’azienda»

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 06 20
COFARI HOME LEAD MID2 14 05 – 07 06 20