Crisi Mercatone Uno, Federconsumatori organizza un incontro con i clienti

L’associazione di tutela dei cittadini ricorda che molti hanno pagato per l’acquisto di mobili che non hanno ricevuto

Il fallimento di Mercatone Uno sta mettendo in difficoltà in prima battuta i suoi 1.800 dipendenti, di cui quarantina nel negozio di Russi (uno degli 8 punti vendita in regione su 55 in Italia), ma anche i tanti clienti che hanno acquistato mobili dall’azienda e che ora si trovano senza i soldi spesi, magari per le caparre, e senza i beni acquistati. «Sono moltissimi i cittadini in queste condizioni che si stanno rivolgendo ai nostri sportelli, in queste ore – fa sapere la Federconsumatori di Ravenna –. Molti di loro hanno attivato finanziamenti per far fronte agli acquisti effettuati e ora stanno pagando le rate per merci che non sono mai state loro consegnate». Federconsumatori ha organizzato un’assemblea pubblica per martedì 18 giugno, alle 20, nella Camera del Lavoro di Ravenna, in via Pellegrino Matteucci 15 con l’intenzione di fornire tutela a tutti i clienti di Mercatone Uno per mezzo dei suoi avvocati. «In attesa di un accordo da raggiungere al ministero per lo Sviluppo Economico, consigliamo a tutti gli utenti coinvolti di effettuare l’insinuazione al passivo entro e non oltre il 20 settembre 2019. Per informazioni e assistenza, i cittadini si possono rivolgere agli sportelli».

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19