La petizione salva il parco di via Nizza, la nuova scuola si farà in zona Cinemacity

Individuato un lotto di terreno agricolo adiacente alla rotonda Portogallo. Nei piani del Comune anche l’abbattimento dell’ex scuola infermieri di via Palestro per ampliare il giardino di un asilo

Lotto

Una veduta da via Leopardi dell’area scelta per la nuova scuola

Il Comune di Ravenna ha individuato un’area in zona Cinemacity idonea per la costruzione della nuova scuola al quartiere Nullo Baldini, con spazi per nido e materna. Si tratta di un lotto agricolo attualmente non coltivato a ridosso della rotonda Portogallo, tra via Leopardi e viale Saragat. L’ipotesi è stata elaborata per non toccare l’area verde in via Nizza, inizialmente scelta per il nuovo plesso, accogliendo così la richiesta arrivata da molti residenti che hanno dato vita a una petizione con oltre 3.600 firme.

Gli uffici comunali hanno individuato quel punto perché potrebbe consentire di completare la cintura a ridosso della circonvallazione interna a ovest della città: in quel punto infatti è presente un piccolo parchetto con spazio per lo sgambamento dei cani e poi il lotto incolto. È stato il sindaco stesso a presentare l’ipotesi ai firmatari della petizione durante un incontro nelle passate settimane.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

Per proteggere i cinquemila mq di via Nizza (di cui solo un quinto sarebbero serviti per la scuola), i residenti avevano suggerito di ristrutturare e riqualificare l’ex scuola infermieri di via Palestro. L’immobile però è stato ritenuto in una posizione poco funzionale per la logistica di accesso e uscita e quindi l’intenzione di Palazzo Merlato sarebbe quella di abbattere l’edificio in disuso per realizzare più verde a servizio di un vicino asilo. L’immobile oggi è di proprietà dell’Ausl e quindi l’abbattimento è subordinato a un accordo tra i due enti pubblici coinvolti per una permuta di beni.

Infine sono già iniziati i primi interventi di miglioria per il parco di via Nizza. L’area infatti è semplicemente uno spazio verde con alberi e prato ma senza attrezzature particolari per la fruizione. Incastrato fra le case era diventato il parco dei residenti. Il Comune ha preso l’impegno di renderlo maggiormente accogliente con alcune attrezzature: per il momento sono state montate due panchine.

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20