La consigliera Tardi: «Un’ora di attesa dopo l’incidente, dove erano i vigili?»

La denuncia dell’esponente di Cambierà, che parla di «situazione vergognosa con i mezzi lasciati alla mercé di chiunque»

Samantha Tardi, consigliera comunale di Cambierà

“Domenica mattina, le 6.30 circa, e all’incrocio tra Viale Alberti e Via Ravegnana, sullo svincolo, uno scooter ed una bicicletta entrano in collisione. Prontamente le ambulanze arrivano sul posto e caricano i feriti, dopodiché per oltre un’ora il nulla cosmico. I due mezzi lasciati abbandonati sull’incrocio alla mercé di chiunque.” La denuncia è di Samantha Tardi, consigliera comunale del gruppo Cambierà che ha personalmente assistito alla scena, ripresa anche in un video pubblicato su Facebook. “I passanti, soprattutto ciclisti, che vedevano i mezzi a terra si fermavano, chiamavano i numeri di emergenza e rimanevano in attesa, piuttosto attoniti, senza capire come fosse possibile abbandonare in questo modo dei beni di proprietà di cittadini, senza nemmeno una pattuglia di Polizia Municipale a tamponamento ed a guardia degli stessi fino, quantomeno, all’arrivo dell’Infortunistica Stradale. Chiunque avrebbe potuto – o forse è avvenuto – spostare i mezzi per liberare un pochino l’incrocio, causando di fatto un danno per eventuali rilievi postumi da parte degli addetti ai lavori per determinare le ragioni e i torti, nonché relativi risarcimenti assicurativi” prosegue nel suo racconto, per poi attaccare in particolare il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega alla sicurezza. Scrive infatti Tardi: “Fino a poco tempo fa la Polizia Municipale vantava in organico 45 Ispettori su circa 180 unità – un numero spropositato rispetto alle altre città romagnole aventi circa lo stesso numero di abitanti – diventati 46 grazie ad un bando pubblico di richiesta mobilità – ovvero un trasferimento da un comune limitrofo al nostro – e non voglio ricordare che il nome dell’Ispettore che sarebbe arrivato era già abbondantemente noto al momento della pubblicazione del bando stesso. Nonostante le polemiche sorte in merito a questa aggiunta in organico piuttosto inutile agli occhi sia dei politici locali di opposizione, che dei sindacati stessi, ci siamo sentiti rispondere dal Vicesindaco Fusignani che, nonostante il grado di ispettore, essi possono tutti scendere in strada e diventare operativi al bisogno. Dopo questa domenica mattina posso tranquillamente sostenere la falsità di tali affermazioni. Una situazione come questa, surreale e vergognosa spero vivamente non si ripeta più e mi auguro che venga fatta chiarezza sul come mai per oltre un’ora ci sia stato un “gap” così importante di mancanza di servizio nei confronti della cittadinanza ravennate, che, voglio ricordare, stipendia tutti i componenti dell’organico della Polizia Municipale. Assumetevi le Vostre responsabilità, soprattutto nei confronti delle due persone coinvolte nell’incidente, le quali potrebbero aver subìto, oltre al danno, la beffa di ottenere rilievi stradali approssimativi e probabilmente “sporcati” dal vuoto temporale intercorso tra le chiamate e l’arrivo di chi di competenza. Ringrazio invece i passanti, chiunque fossero, perché grazie alla loro pazienza e disponibilità ad attendere, i beni altrui non sono finiti nelle mani di male intenzionati che avrebbero avuto anche tutto il tempo di caricarli e portarli via.”

CGIL BILLB MANIFESTAZIONE 8 OTTOBRE 29 09 – 06 10 22
LEGACOOP PROGETTO DARE BILLB VOTA 01 – 08 10 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
HOT RAMEN BILLB 03 – 09 10 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22