Tardi (Cambierà): «Pizzarotti troppo vicino al Pd, non è più il mio riferimento»

La consigliera comunale della lista civica che nel 2016 riunì i grillini rimasti senza simbolo, replica al nostro Bombolone prendendo le distanze dal sindaco di Parma: «Alle Europee non voterò Più Europa»

Vandinipizzarottitardi

Un post di Samantha Tardi su Facebook a settembre 2018

«Che io abbia sempre stimato “Pizza” è noto ma è anche un dato che io mi sia chiusa nel silenzio dopo le sue scivolate sempre più marcate verso il Pd e compagnia cantante. Con Italia in Comune e Federico Pizzarotti non c’entro volontariamente nulla». Samantha Tardi, consigliera comunale a Ravenna per la lista civica Cambierà che alle amministrative 2016 raccolse una parte dei grillini ravennati a cui il Movimento non aveva concesso il simbolo, replica al nostro Bombolone di oggi prendendo le distanze dal sindaco di Parma. L’emiliano vinse nel 2011 con l’M5s, nel 2016 fece il bis con una lista civica e ora è in corsa per il Parlamento europeo nelle liste di Più Europa che riuniscono esponenenti da varie formazioni politiche, tra cui anche il vicesindaco di Ravenna Eugenio Fusignani del Pri.

Il nostro Bombolone – rubrica tra il serio e il faceto che dal nostro sito web propone riflessioni, più o meno indigeste, sui fatti del momento – si interrogava proprio sul presunto dilemma di Tardi alle urne il 26 maggio ipotizzando la sua difficoltà nel voler votare per Pizzarotti, per cui era pubblicamente nota la vicinanza della ravennate come lei stessa ha riconosciuto, e trovarselo nella stessa lista del repubblicano Fusignani con cui invece ha avuto più di un dissidio in questi anni.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

Tardi incassa con stile – «Ringrazio per il Bombolone sganciato, mi ha fatto molto ridere» – ed esprime tutto il suo disorientamento: «Mi chiedete per chi voterò alle Europee? Giuro che sono seriamente in palla e non rappresentata. Di sicuro non voterò Più Europa, non mi sentirei rappresentata da loro anche se non ci fosse Fusignani».

A giudicare dalla lettura dei commenti sulla nostra pagina Facebook sotto al post del Bombolone, non pare passarsela meglio però nemmeno Pietro Vandini, capogruppo M5s a Ravenna dal 2011 al 2016 e oggi rappresentante ufficiale di Italia in Comune in provincia di Ravenna: «Le coalizioni per le Europee hanno qualcosa di strano, non sono abituato». E si prende la bacchettata del forzista Alberto Ancarani: «Liste, non coalizioni…».

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19