Italia Viva: «Coinvolgere la sanità privata per i controlli del coronavirus»

Il partito dei renziani propone che le cliniche accreditate facciano la loro parte per affrontare l’emergenza a tutti i livelli

Medico«Per sostenere lo sforzo encomiabile di tutti i professionisti della sanità pubblica che stanno affrontando con generosità e impegno questa sfida, pensiamo sia utile valutare l’opportunità di coinvolgere direttamente anche le strutture private accreditate per lo svolgimento dei controlli e per sostenere lo sforzo del sistema. È un momento straordinario, serve il contributo di ogni articolazione del mondo sanitario». È la proposta che viene da Italia Viva a Ravenna, attraverso il coordinatore provinciale Roberto Fagnani, a proposito delle esigenze per la gestione dell’emergenza coronavirus.

I renziani invitano ad affrontare i fatti con regole di buon senso e rispettando le indicazioni dettate dagli organismi preposti: «Il contrasto al virus in questa fase impone un rapido patto fra pubblico e privato sotto l’egida del pubblico per affrontare insieme tutte le iniziative di prevenzione e controllo decise, come i tamponi faringei e quanto altro sarà stabilito nelle prossime ore, questo patto non solo in Emilia-Romagna ma anche su tutto il territorio nazionale».

Infine un appello all’unità politica per l’interesse della collettività: «Si lascino da parte i distinguo e si lavori per affrontare insieme non solo la fase di contrasto del virus, ma anche quella successiva di sostegno all’economia, alle imprese, ai lavoratori».

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20