L’annuncio del Pd: non si farà la tradizionale festa dell’Unità al pala De André

Si terranno invece eventi di pochi giorni su tutto il territorio con spettacoli per bambini, dibattiti politici e stand gastronomico

Festa Pd 2019 2La festa provinciale dell’Unità di Ravenna, in programma tradizionalmente tra fine agosto e inizio settembre al Pala De André (e che negli ultimi due anni era diventata nazionale), per la prima volta non si farà. Le normative anti Covid hanno costretto gli organizzatori ad alzare bandiera bianca, almeno per quest’anno, essendo complicato poter rispettare le regole per quella che era di fatto una commistione di eventi. Che univa ristorazione a spettacolo dal vivo, senza considerare i tendoni della tombola e della pesca, difficili da poter organizzare in sicurezza. Così come la gestione dei volontari.

La conferma arriva dal segretario provinciale del Pd, Alessandro Barattoni, che, contattato al telefono, assicura però che il partito ci sarà, tra la gente, in forme diverse. Con piccoli eventi di pochi giorni (tre al massimo) con spettacoli per bambini e una cucina con piatti semplici, magari anche in luoghi e località dove la festa dell’Unità non c’era più da anni.

Un modo per organizzare comunque anche alcuni dibattiti politici. La festa provinciale, infatti, quest’anno avrebbe ospitato il lancio della campagna elettorale del sindaco Michele de Pascale, in vista delle elezioni della prossima primavera. Ma ancor prima, c’è preoccupazione in casa Pd per l’imminente campagna elettorale di Faenza. «Le feste erano per noi fondamentali per stare in mezzo alla gente», commenta Barattoni, senza sbottonarsi sul candidato sindaco del centrosinistra, che verrà deciso con tutta probabilità nel corso del direttivo del partito in programma domani sera a Faenza.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20