Mara Roncuzzi sarà la nuova presidente di Ravenna Holding

Al posto di Carlo Pezzi al vertice della cassaforte del Comune, con ruolo di amministratrice delegata, va l’architetta di 42 anni, ex assessora provinciale e ora nel gabinetto del sindaco di Ravenna. De Pascale: «Saprà dare una svolta green». Indennità annua 41.500 euro

117429392 10224072171816385 1755524351343949296 NLa 42enne architetta Mara Roncuzzi, membro del gabinetto del sindaco di Ravenna dal 2016 e in precedenza assessora in Provincia, sarà la nuova presidente e amministratrice delegata di Ravenna Holding, la società attraverso cui il Comune è presente nel controllo delle aziende partecipate. La carica, rivestita negli ultimi nove anni da Carlo Pezzi, prevede una indennità lorda annuale di 41.500 euro (come si legge sul sito della Holding).

Roncuzzi è stata indicata da Michele de Pascale, sindaco e presidente della Provincia, dopo un confronto sulla composizione del consiglio di amministrazione con gli enti soci (i Comuni di Cervia, Faenza e Russi): «L’architetta vanta una strutturata esperienza nel coordinamento di progetti complessi e nella gestione di rapporti istituzionali con pluralità di interlocutori – afferma De Pascale –. In questi anni per il Comune di Ravenna si è occupata di attività progettuali traversali in materia di ambiente, trasporto pubblico locale, servizio idrico integrato, valorizzazione del patrimonio pubblico, rigenerazione e riqualificazione urbana. Inoltre la pregressa esperienza nella giunta provinciale le ha permesso di conoscere in maniera approfondita tutto il territorio coinvolto dagli enti soci e di fare esperienze importanti in ambito ambientale, maturate nel comitato esecutivo del Parco del Delta del Po e nell’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo sostenibile, che le consentiranno di mettere in atto un’accelerazione green e di sostenibilità ambientale alle attività della Holding».

Il sindaco de Pascale ha indicato anche gli altri due componenti del consiglio di amministrazione di competenza del Comune di Ravenna. Federico Aquilanti (Ravenna 1989): avvocato, collaboratore nel settore fiscale allo studio BonelliErede di Milano, specializzato principalmente in diritto tributario internazionale ed europeo, IVA e altre imposte indirette, con una particolare esperienza in relazione agli aspetti fiscali della ristrutturazione del debito. Biagio Madonna (Bologna, 1974): avvocato socio dello Studio Legale Associato Madonna di Ravenna, fondato nel 1974 dal padre avvocato Antonio Madonna, esercita la professione di avvocato sia nell’ambito del diritto civile e commerciale che del diritto penale.

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22